Amici Speciali, pubblico contro: “Basta scherzi, mozzarelle di Stash e umiliazioni a Rudy Zerbi”

25/05/2020 di Valentina Gambino

Amici Speciali: "Basta scherzi"

Il pubblico di Amici Speciali non apprezza gli scherzi che organizza Maria De Filippi? A quanto pare la risposta è sì. I telespettatori del talent show hanno dimostrato, in più di una occasione, di non essere fedeli estimatori delle burle organizzate nel corso degli appuntamenti in onda al venerdì sera.

Amici Speciali, pubblico contro: “Basta scherzi e umiliazioni a Rudy Zerbi”

Ed infatti, così come riportano i colleghi di GossipeTV, pare che i telespettatori non gradiscano, mettendo in discussione le dinamiche di Amici Speciali tramite commenti social: “Più spazio al talento, alla musica e alla danza, meno mozzarelle, scherzi e penitenze. Piuttosto fate vedere clip di ospiti, artisti, momenti di vita in lockdown, pezzi di Amici Story. Il momento più bello è stata la prima sfida Random/Irama. Anche Stash ha stufato… inventati qualcosa di innovativo”.

E ancora:

Volevo dire una cosa: Maria, non fa più ridere prendere di mira ad ogni puntata Rudy e umiliarlo in tutti i modi! È una cosa antipatica e che può far ridere una volta, ma non sempre! Sono atteggiamenti di bullismo, nessuna comicità!

Ma anche:

Toglierei i siparietti con i giudici e Rudy e le mozzarelle, che non fanno ridere nessuno. Magari un’esibizione in più a tutti sarebbe meglio.

Coloro che stanno seguendo Amici Speciali, chiedono a Maria De Filippi e la produzione dello show, di avere un occhio di riguardo maggiore per le dinamiche tra ballerini e cantanti piuttosto che dedicarsi ai siparietti per “ammazzare il tempo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Rudy gira che ti rigira non azzecchi mai nemmeno una risposta 😂 #AmiciSpeciali

Un post condiviso da Amici Official (@amiciufficiale) in data:

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI