Amici 9: Speciale Sabato. Grazia premiata dalla supercommissione. E la Celentano (si) incassa. La De Filippi compie gli anni, raccoglie fondi per l’Ail e fa proposte di lavoro

05/12/2009 di Massimo Galanto

E’ sabato ed essendo tale torna lo speciale di Amici. La puntata odierna, come ormai accade da qualche settimana, non si conclude in diretta. Perciò, lunedì prossimo, sapremo chi avrà vinto la sfida tra Sole e Luna (quest’ultima è in vantaggio per 3-0) e chi, di conseguenza, finirà in sfida.

La puntata si apre con la presentazione del dottor Mandelli in occasione della giornata contro le leucemie. La De Filippi, così, approfitta del suo compleanno per chiedere al pubblico presente un regalo: un sms da inviare 48545.

Per un’ora è la ballerina Grazia al centro della scena. La sua audizione è stata voluta dalla Celentano, la quale la reputa una ballerina sufficiente ma mediocre. La “supercommission”, però, alla fine delle varie prove, è in disaccordo con l’insegnante di Amici; perciò, Grazia, evita di finire in sfida e resta saldamente al suo posto. Presentato e spiegato così, il tutto sembra molto facile: invece, la Celentano insiste nella sua idea e polemizza con Michele Villanova, l’insegnante (esterno) preparatore di Grazia per questa specifica occasione. La Celentano, in modo abbastanza sorprendente, critica il suo collega personalmente, definendolo quale “chi crede di essere il genio della danza” e di avere la “tecnica in tasca”. Villanova, da parte sua, si mantiene più distaccato, pur convincente. Differenza di atteggiamenti da addebitare senza dubbio alla differente sicurezza dei professori in un ambiente (televisivo), per la Celentano, molto familiare, a dispetto del Villanova. Insomma, la polemicuccia continua, finché la Celentano sbotta e, rivolgendosi ai tre supercommissari, lancia l’accusa di buonismo:

Qui, in tv fate i buoni, dite che tutti sono bravi, poi, però, in teatro pretendete di più. Io, invece, pretendo di più anche qui ad Amici.

E, di seguito, giunge la provocazione:

Se sono così bravi, allora prendeteli nelle vostre compagnie. Fateli lavorare per 3 anni, non solo per 2 mesi, costringendoli, poi, a stare per 8 mesi a passeggio.

Ora, come posso non essere d’accordo sulla tesi alla base di questa provocazione? Come posso essere in disaccordo, se invece, la Celentano ha ragione completamente? Pessima la De Filippi, che bolla la questione, con un

Ma che c’entra questo discorso?

C’entra perché, cara Maria, una vera scuola deve dare possibilità di lavorare. C’entra, perché a parole tutti son bravi ad elogiare, a lanciarsi in sperticati panegirici. Ma poi chi dà da lavorare ai giovani? Perché illuderli a parole e, poi, colpirli alle spalle con i fatti?

A parte tutto ciò (che rappresenta la maggior parte della puntata) non succede molto di nuovo. I due duetti sono di ottimo livello: Matteo – Loredana e Pierdavide e Emma. Vincono gli ultimi due.

Altra sfida canora è tra Arianna e Anna. Vince anche stavolta la Luna, ma in questo caso conservo riserve sul verdetto.
Una sola prova di danza: Elena surclassa Borana.

E mentre segnaliamo che vi è il rischio che Davide possa essere ancora una volta salvato dalla meritata e, si spera, (ma non sarà così) fatale sfida, per dovere di cronaca, facciamo anche notare la richiesta formalizzata in diretta dalla De Filippi verso Villanova, di preparare Grazia nel caso in cui ella arrivasse al serale. In classifica Matteo resta in vetta. Al secondo posto Michele. Ultima Grazia.
Ora non resta che aspettare la prossima settimana durante la quale i pomeridiani di Amici racconteranno con le immagini, almeno fino a Giovedì, ciò che è successo sabato. In differita.
Poteri della televisione.

COMMENTI