Amici 9: Scambio di scortesie tra Garofalo e la Celentano. La Luna vince. E l’inedito maschile “Speciale” è di William

24/10/2009 di Massimo Galanto

Amici è un programma che da qualche anno è radicato stabilmente all’interno della televisione, del mondo dello spettacolo e della musica italiana. Le collaborazioni che spesso la trasmissione di Canale 5 ha maturato in questi ambiti l’hanno fatta conoscere anche agli addetti al lavoro. Nella puntata odierna di Amici Gianluca Grignani ha presenziato in virtù della concessione di un suo brano al cantautore Enrico. La canzone, “Mostrami il tuo amore”, è stata eseguita con evidenti pecche di intonazione e con tanta grinta; insomma, alla Grignani. Non a caso il cantautore rock ha affermato di aver avuto i brividi per l’esecuzione del chitarrista toscano. Anche Federico Moccia è stato ospite; la sua presenza è stata dovuta, se non altro, al fatto che Amore 14, il suo ultimo film, godrà della musica di Alessandra Amoroso.

Ma, dopo questo apparente “off topic” veniamo alla scuola di Amici vera e propria. La Luna ha vinto la sfida. L’inedito “Speciale” è stato assegnato da Rudy Zerbi a William, quello femminile “Loving you”, a sorpresa dovrebbe essere inciso da Valeria. Sono stati messi in discussione i banchi di Denis (quasi sicura la sua eliminazione), Davide e Stella. Gli sfidanti verranno resi noti solo nel pomeridiano di Lunedì, ma, in, esclusiva, vi preannunciamo che tale dovrebbe essere Januaria.
La polemica del giorno è stata ancora una volta preda di Marco Garofalo e di Alessandra Celentano. Quest’ultima ha definito “ambarazzante” (una variazione semantica di “ambaradan”) e una “caciarata” la coreografia di gruppo del suo collega. Garofalo, che non si sa ancora per quanto farà parte della Commissione di Amici, ha, invece, in seguito, criticato la variazione di classico montata dalla Celentano per la sua allieva Grazia. Un attacco, questo, forzato e che, come giustamente sottolineato dalla Celentano, è da definirsi un’offesa alla cultura della danza. Ma l’alterco verbale si era, già in precedenza, caratterizzato per il botta e risposta insultante: lei asessuata e da ospedale, lui volgare.

E andando a ritroso rispetto allo svolgimento cronologico della puntata, facciamo notare che la sfida tra Sole e Luna si è aperta con il duello tra PierDavide e Matteo. Il cantautore ha esordito con la sua “Mi piaci, ma non troppo” mentre il vincente Matteo ha eseguito un’aria di Donizetti. Da una parte colui il quale scriverà il nuovo libro di Amici ( e forse anche un brano per Matteo, come da quest’ultimo richiesto), dall’altra il tenore che continua a mantenere il primato nella classifica di gradimento. PierDavide ha fornito una buona esibizione, ma in effetti, come Rapino e la Martinez notano, ha mostrato una maggiore sicurezza che, però, ha portato via un po’ di spontaneità.

La puntata si è chiusa con il match decisivo tra Emma e Loredana che hanno eseguito i rispettivi inediti. Ha vinto Loredana, ma Emma questa volta, avendo controllato maggiormente la carica e la grinta, avrebbe meritato di più.

Per ultimo, facciamo notare che in questa edizione, come proiezione di una parabola che già dall’anno scorso era iniziata, lo spazio riservato alla danza è sempre, progressivamente, più ridotto, a vantaggio, invece, dell’esibizioni canore. A comprenderlo bastava il fatto che le sfide di danza previste per questa settimana sono state risolte durante i pomeridiani e non nel corso dello speciale del Sabato, che si svolge di fronte ad una platea più vasta di pubblico televisivo. Non fosse altro per giustificare la presenza dei discografici, senza dimenticarci che i maggiori successi “prodotti” da Amici si sono rivelati, nel tempo, i cantanti e non i ballerini.

COMMENTI