Amici 9: daytime dell’11 novembre. Garofalo stende tutti. Celentano: “non vale la pena prendersela”

11/11/2009 di Mario Diego Petruzziello

La Luna, sezione ballo, si prepara alla sfida di Sabato, capitanata da un coach, che ammettiamolo, si fa sentire: Marco Garofalo. Questa volta nel suo mirino finisce Elena, la bella Francavillese, vincitrice del “Ballo delle debuttanti” varietà di Canale 5. Nel video a fine articolo, viene presentata (guarda un po’!) da Garrison in persona.

All’aspirante ballerina viene contestato il suo approccio stilistico, mancherebbero degli attributi, secondo Garofalo, quali sensualità, espressione, naturalezza… insomma: deve ancora “entrare nel pezzo”. Elena si difende tono su tono, afferma che non le si può negare l’emozione, provata, e, forse anche suscitata, in chi la osserva. Sul piano tecnico, invece, non sono molte le contestazioni sollevate dal coreografo ai ragazzi, l’impegno c’è, ma bisogna iniziare a comportarsi come veri professionisti, e abbandonare l’atteggiamento da allievi, a cui quasi tutto si può perdonare.
Questa volta la Celentano si schiera, difende la ragazza, e definisce l’istruttore come una “patata bollente”, alias calamità. Garofalo, per la nipote del “molleggiato”, sarebbe una sorta di meteora portatrice di volgarità. Bisogna, però, ammettere che la sua presenza rappresenta il classico “pepe sugli spaghetti”, studiato, non a caso, per esaltare la trasmissione, con una nota piccante.

Veniamo ad Enrico, che sembra essersi stabilizzato, si guadagna perfino gli encomi di Loretta: com’è facile trovare il passo giusto! Basta allontanarsi dalle tempesta, spostarsi in acque tranquille, e il gioco è fatto.

Svelate le coreografie di domani per la sfida Riccardo – Antonio. Quale dei due contendenti premieranno? Lo sapremo presto.

William è infervorato all’idea di sfidare Stefanino, e se la cava non male, durante le prove del memorabile soul di Michael Bolton; brano registrato originariamente da Percy Sledge nel 1966, inserito alla posizione 54 di 500, nella classifica delle migliori canzoni di tutti i tempi, targata rivista “Rolling Stone”.
Anche William, quindi, sembra reagire bene alle forti provocazioni ricevute in settimana.

Stefano, frattanto, conosce il suo sfidante Mirko (in basso, i voti della sua esibizione), dice di ammirarlo, ma il favorito, con una certa evidenza, resta lui.

In ultimo, segnalo la sfida di domani fra Riccardo e Antonio, nello speciale con pubblico in sala.

Il siparietto […]

Vi siete accorti della somiglianza fra Enrico e Alex Britti? La centralità dello strumento chitarra, e un po’, anche la fisionomia. Torno a domandarmi se tutte queste “somiglianze”, siano sempre è solo casi, oppure, se sia accreditata l’ipotesi che Amici ricalchi un po’ le tendenze del mercato, per centrare, non tanto i talenti, quanto i gradimenti del pubblico. C’è una specie di pre-scelta? Un canovaccio sulla base del quale orientare le selezioni? Amici appare come il “730” del mercato musicale nostrano, ricalcandone i risultati di esercizio dell’anno precedente, espressi in volti e storie, che sembrano embrioni di cloni.

Conosciamo meglio..

Marco Garofalo

Calciatore mancato, per un infortunio subito da ragazzino, Marco si tuffa nel mondo della danza, riuscendo a diventare un coreografo di portata nazionale, avendo al suo attivo ben 700 balletti realizzati per la televisione. Ha iniziato a 21 anni. La danza e la Tv non li poteva sopportare. Il suo carattere non è di recente acquisizione, tantomeno la sua veracità, che lo fa apparire rozzo e volgare. Ha diretto balletti nei varietà più in voga della nostra scatola magica, da Buona Domenica a Ciao Darwin.
Ha girato il mondo con la Carrà, come prima esperienza. Allievo di Enzo Paolo Turchi. Nel 1989, la sua prima esperienza di coreografo, con Lorella Cuccarini.
Cresciuto, artisticamente, nel jet set, dopo anni, ha rivelato che il suo primo obiettivo è sempre stata la coreografia.

Le pagelle di MarDi:

n.b. legenda abbreviazioni:
pz (voto al pezzo da eseguire o coreografia)
es (voto all’esecuzione)
art (voto all’interpretazione)
ps (voto alla presenza scenica)

Mirko (sfidante): pz (6) / es (6) / art (6) / ps (6)
fisicamente tozzo, è un buon ballerino, ma non eccelle,
in puntata si è fatto notare, dai membri della commissione, come autore di un’interessante coreografia.

Il termometro: 35°C. Puntata senza nerbo, che pare non finire mai.

Clicca qui per vedere il video di Elena, vincitrice del “Ballo delle debuttanti” varietà di Canale 5.

COMMENTI