Amici 9: daytime dell’ 11 dicembre. Gabriele resta al proprio posto vincendo la sfida, Borana conosce la sua sfidante; frattanto viene lanciata la moda dell’anno “ questo pezzo/coreografia non è sulle mie corde”

11/12/2009 di Valeria Panzeri

Oggi viene mandato in onda il seguito della sfida tra Gabriele, ballerino, precisamente Breakdancer e la sfidante Chiara.
Byron, il commissario esterno, osserva silente i cavalli di battaglia degli allievi.
A seguire richiede una prova a quattro: si esibiscono contemporaneamente Chiara, Gabriele e due ballerini professionisti. Bella dimostrazione di talento da parte di entrambi.

Infine viene richiesta un’ultima performance: questa volta a coppie, ovvero entrambi si esibiscono singolarmente, con l’ausilio di un secondo ballerino professionista alle spalle.

Va sottolineato il clima stranamente divertito che contraddistingue questo duello, entrambi i protagonisti, infatti, sorridono e si applaudono a vicenda mostrando rara sportività.
Arriva il verdetto dall’importante coreografo di fama internazionale il quale, nonostante apprezzi le doti di Chiara, grazia il bravo Gabriele lasciandolo affrancato al suo posticino.
A seguire assistiamo alle prove in sala canto del nuovo entrato Angelo nonché al lavoro di Maddalena con il maestro Steve, il quale, visibilmente stizzito e per nulla d’accordo con il parere sfavorevole che la Celentano ha espresso sulle qualità della ballerina, è fermamente intenzionato a smentirla preparando alla meglio la ragazza.
Ma il dramma non è terminato in quanto Maddalena piange, piange e piange in quanto, a suo dire, la coreografia che Steve le ha affidato non la valorizza affatto, anzi è lontanissima dalle sue corde.

I problemi non sono ancora finiti, Stefanino, cantante, discute con Loretta del fatto che i brani scelti non agevolino la sua vocalità… insomma gira e rigira tutti hanno il medesimo problema ovvero che i professori non colgono le loro inclinazioni e non sono in grado di valorizzarli. Insomma è sempre colpa degli altri.

Borana conosce la sua sfidante, Adriana, fisicamente molto differente da lei. L’usurpatrice del banco si distingue infatti per altezza… strano, in quanto le ballerine di classico non dovrebbero essere troppo alte.
Borana riconosce il talento dell’avversaria (davanti alla Commissione) mentre in sala relax rigira la frittata asserendo che Adriana non ha tecnica. Poteva non gridare anch’essa alla congiura? Certo che no! Infatti anch’essa lamenta che i pezzi scelti favoriscono di gran lunga l’avversaria e non valorizzano le sue specifiche qualità.

Per fortuna, tutte le volte che mi lamentavo dei professori con i miei genitori non mi davano ragione mai, mi hanno evitato un sacco di brutte figure in seguito…

COMMENTI