Amici 9: daytime del 3 novembre. Loredana riconfermata a pieni voti. Sfida imminente per Grazia e Riccardo

03/11/2009 di Mario Diego Petruzziello


Conosciamo la sfidante di Grazia: bionda statuaria, che ricorda un po’ la Brigitte Nielsen di Rocky IV; si esibisce con calze piuttosto seducenti e restituisce movimenti morbidi e un aspetto dal gusto nordico. E’ davvero una minaccia per Grazia? Quest’ultima l’osserva tranquilla, ma non intimidita. Nel suo viso un non so chè di dolce e campagnolo, che fa quasi innamorare, si limita a dire:

Che vinca la migliore.

Zanforlin presenta un nuovo corso d’eventi, che porteranno i vari allievi a confrontarsi con la loro valutazione d’ingresso nella scuola. A suo dire si tratta di uno “scrutinio” di massa. Chi ha deluso va in sfida, il quale, si sa (vedi Januaria), può essere un’anticamera, non proprio remota, per l’uscita dal programma.
Vale la pena di soffermarsi un attimo su questo dato. Che significa? Ok, aumenterà il tiro della trasmissione, ma non è anche un sistema che mette in crisi i ragazzi? Per esempio: se un ballerino non è in giornata? O se un cantante si sente oggetto di un insuperabile alone di pregiudizio? (vedi Davide).
Partono le interrogazioni con Loredana e Riccardo.
La prima eccelle sotto tutti i punti di vista; si è capito che, per lei, questa cosa di Amici è tutt’al più un trampolino, visto il modo in cui sbaraglia i professori, lasciandoli letteralmente allibiti.
E’ davvero una scuola?
Vorrei tirare fuori dal mazzo, un fiore di finezza della ragazza, che lascia al Maestro, il compito di avvertire gli insegnanti che la sua “Gli uomini non cambiano” è pronta per l’esecuzione. Loredana la prepara, in soli 15 minuti, (almeno questo è ciò che si vede in tivvù), con tanto di memoria delle parole. Un fenomeno o un gioco di tagli e RVM?

Riccardo è steso dal “panzarottino” Garrison, che trascina dietro sé il solito “telegrafo senza fili”, ovvero il resto dei giudici, fino a lasciare il ragazzo nell’alto mare di una Sfida:

Riccardo è un ottimo esecutore di passi,

afferma per l’ennesima volta, e poi aggiunge praticamente, che lui non esprime pathos, nella danza, né quel fluido energico, che si trasmette come la hola nei grandi stadi.

Le pagelle di MarDi:

n.b. legenda abbreviazioni:
pz (voto al pezzo da eseguire o coreografia)
es (voto all’esecuzione)
ps (voto alla presenza scenica).

Loredana: pz (7) / es (8) / ps (8)

La tecnica non le manca, ma il suo vero punto forte è la carica d’energia, grinta e sapiente interpretazione che sa indirizzare a suo piacimento, per ottenere il risultato da lei voluto. Cambia molti registri, con apparente facilità, questo fa di lei un’artista ben oltre la figura della vocalist, una macchina di puro fuoco, che si configura nell’incontro tra tecnica e arte innata (anima).

Riccardo: pz (6½) / es (6) / ps (6)

Dovrebbe effettivamente trasmettere di più. L’arte si snoda attraverso percorsi ricavati sui sentimenti, più che sulla razionalità. Credo che il ragazzo debba scoprire la sua parte femminile, e quella più profonda dell’infanzia.

Il termometro: 36°C. Salvata da Loredana.

COMMENTI