Amici 9: daytime del 29 ottobre. Colpo di scena: Januaria a casa per qualche incertezza. Giulia presenta il suo “Cats”

29/10/2009 di Mario Diego Petruzziello

Puntata speciale di Amici, con pubblico in sala. Parte subito la sfida Januaria vs Anna, dopo una sigla dove si distingue al contrario, un Enrico un po’ legnoso.

Il giudice è Morandini, giornalista del Messagero. Inizia Januaria che si sente a suo agio tra pubblico e compagni. Anna mena giù una bella sferzata, dimostrando carica e controllo. Per entrambe l’interpretazione è inesistente.
Al secondo turno è la volta di “Invece no” di Pausini, che premio, a mio avviso, Januaria: rimonta, se la gioca e mette il cuore in campo. Anna cala visibilmente e ha difficoltà con la lingua madre.
All’ultima prova “Vision of love” Januaria s’impasticcia 2 volte, simulando infine le stecche emozionali con la un calo di voce. Ricorda vagamente le pattinatrici, durante le gare, quando, dopo essere ripetutamente e rovinosamente cadute, continuano come l’ombra di sé stesse, per salvare almeno la dignità di averci provato. Anna risente anche lei della tensione, e si esibisce sul filo del rasoio, cedendo terreno, e apparendo inconsistente dentro, quale sospetto sia. La prova a cappella è un semplice “pro forma”, il buon designatore ha già in mente tutto, e Januaria lo sente.
Infine, Januaria ne esce sconfitta. Decreta Morandini. Un parere, per mie vedute, opinabile. Difatti, se fosse stato un esperto musicale completo, avrebbe puntato sul personaggio Januaria, anche riflettendo sul timbro R&B, e non sulla scontata versione Mariah Carey, che l’Anna interpreta: sottolineo, come tante.

Un siparietto per Giulia, vincitrice di una delle prime edizioni, scomparsa e riapparsa, e il suo musical Cats, tradotto in italiano:
Non mi risulta di aver mai visto un’emozione infinita come “Memory”, ridotta ad un torsolo, come nell’intepretazione “liceale” di Giulia (e, credetemi mi duole dirlo)…ma che “cats” fa?

Le pagelle di MarDi:

Allievi

Januaria (canto): 5 mezzo = credi di più in te, al punto da impressionare; meglio meno soap opera, anche in Tivvù, non aiuta, quando c’è un giudice esterno;
Anna (canto): 7 meno = tecnica evoluta e fine, personalità inesistente, e sacralità della musica idem.

Il termometro

36°C. La sfida e il pubblico soccorrono almeno un po’ il programma; prima dell’arrivo di “Caronte” alias Maria de Filippi

.

COMMENTI