Amici 19, Andreas Muller: “Ricordatevi di dire grazie!”, ma il web “non perdona”

18/03/2020 di Valentina Gambino

Amici 19, continuano le sviolinate: parla Andreas Muller

Grande parte dei ballerini professionisti e dei docenti di Amici 19, hanno detto la loro sul comportamento di Javier e Nicolai e l’abbandono di Valentin, schierandosi pienamente dalla parte dei team di Maria De Filippi e spostando l’attenzione sul punto centrale della questione che il web ha portato perfettamente a fuoco in queste ore (cliccate qui per le ultimissime). Tra i tanti volti, anche Andreas Muller ha detto la sua.

Amici 19, continuano le sviolinate: ma il web “non perdona”

Il fidanzato di Veronica Peparini, ha ringraziato la scuola del talento, dedicando parole di stima e affetto al programma e coloro che gravitano intorno ad esso. Sulla maleducazione di Javier e Nicolai siamo tutti d’accordo. Siamo anche perfettamente consapevoli che Valentin e il resto dei ballerini, si comportino già come se non avessero bisogno d’insegnamenti, palesando spocchia e presunzione.

Quello che non ha accettato il popolo della rete ed anche gli estimatori da lungo tempo, è stato il comportamento attuato nei confronti dei tre ballerini di Amici 19. Mentre Javier e Nicolai sono stati ripetutamente “perdonati” (del primo si è anche atteso lungamente il ritorno nel corso della diretta dopo l’abbandono con tanto di microfono scagliato per terra), Valentin è stato fatto accomodare dalla porta d’uscita.

Adesso è più chiaro cosa non è andato giù ai fan del seralone?

Andreas Muller: “Ricordatevi di dire grazie!”

Il serale di Amici 19 quest’anno è debole e gestito male. Io consiglierei un anno sabatico. Nel frattempo, Andreas Muller si è lasciato andare ad una sviolinata che, vogliamo riassumere a seguire:

Non voglio entrare nello specifico di quello che può essere un parere tecnico di danza. Non voglio entrare in merito al comportamento dei concorrenti perché non é compito mio giudicare o insegnare alle persone a stare al mondo. Non voglio e non posso neanche sbilanciarmi nei confronti dei concorrenti e come è giusto che sia non lo farò.

Voglio solamente spezzare una lancia a favore di quella che é la “Giuria”, di Maria e di Amici.

Non ho bisogno di fare sviolinate perché io il mio percorso l’ho già fatto me lo sono sudato e si è concluso nel migliore dei modi.

Non penso di essere stato uno dei ballerini più forti appunto tecnicamente o ballettisticamente passati da Amici, ma di certo ho saputo ASCOLTARE, mi sono saputo RIMBOCCARE LE MANICHE, ho saputo ACCETTARE il gusto che può essere diverso a seconda di chi ci giudica e soprattutto non ho MAI MOLLATO.

Quindi sì, ci sono bassi ma anche tanti alti, perché non c’è nessun altro programma che ti da la possibilità di farti conoscere così tanto come persona e come ballerino (…) Non sempre avremo la fortuna di farci giudicare da uno specialista nel mondo del ballo, un Étoile o un campione mondiale. Spesso saremo giudicati da persone normali o da professionisti. In quei casi ricordatevi che non c’è tecnica che arrivi al cuore, ma solo le emozioni.

Ricordate anche che ogni secondo che siamo su un palco e siamo i protagonisti, ricordatevi che ci sono intorno una marea di persone intorno che lavorano per voi, notte e giorno. Quindi ricordatevi di dire grazie.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ho preferito far passare qualche giorno. Non voglio entrare nello specifico di quello che può essere un parere tecnico di danza. Non voglio entrare in merito al comportamento dei concorrenti perché non é compito mio giudicare o insegnare alle persone a stare al mondo. Non voglio e non posso neanche sbilanciarmi nei confronti dei concorrenti e come é giusto che sia non lo farò. Voglio solamente spezzare una lancia a favore di quella che é la “Giuria”, di Maria e di Amici. Non ho bisogno di fare sviolinate perché io il mio percorso l’ho già fatto me lo sono sudato e si é concluso nel migliore dei modi. Non penso di essere stato uno dei ballerini più forti appunto tecnicamente o ballettisticamente passati da Amici, ma di certo ho saputo ASCOLTARE, mi sono saputo RIMBOCCARE LE MANICHE, ho saputo ACCETTARE il gusto che può essere diverso a seconda di chi ci giudica e soprattutto non ho MAI MOLLATO. Credetemi che so cosa voglia dire partecipare ad AMICI. Lo so meglio di chiunque altro visto che l’ho affrontato per due anni. Due anni si, in cui ci sono stati molti crolli emotivi, in cui le cose sembravano a volte ingiuste o diverse da come le vediamo noi, ma anche due anni in cui sono cresciuto tanto e in cui ho imparato ad interfacciarmi con il PUBBLICO, con la CRITICA, con il GIUDIZIO e soprattutto con me stesso. Quindi si, ci sono bassi ma anche tanti alti, perché non c’è nessun altro programma che ti da la possibilità di farti conoscere così tanto come persona e come ballerino. E chi mi segue ancora oggi ne é la prova che senza il programma non sarei riuscito ad entrare nelle case di quelle persone che ancora oggi mi dicono: “sei un grande” , “sei il mio idolo” , “ti stimo” oppure “mi piaci troppo come persona perché ho seguitò la tua storia”. Ecco, senza Amici, la mia storia non l’avrebbe mai conosciuta nessuno. Non sempre avremo la fortuna di farci giudicare da uno specialista nel mondo del ballo, un Étoile o un campione mondiale. Spesso saremo giudicati da… – SCORRI LE FOTO PER LEGGERE TUTTO IL POST. @amiciufficiale

Un post condiviso da ANDREAS MÜLLER (@muller_andreas) in data:

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI