Amici 10, Luca Jurman contro tutti. E la sigla che fine ha fatto?

09/10/2010 di Massimo Galanto

La notizia è che Alessandra Celentano non ha parlato. Nemmeno per un secondo. Invece, la scena della prima puntata, dopo quella della scorsa settimana di presentazione della classe, di Amici 10 se l’è presa tutta Luca Jurman. Il mentore di Marco Carta, Alessandra Amoroso e Valerio Scanu è uscito sconfitto dalla sfida che lo ha visto contrapposto a discografici (Zerbi in testa) e giornalisti. A dir la verità, il protagonista di tale battaglia è stato un giovane cantante, Daniele Blaquier, che ha tentato di scucirsi la maglia di “aspirante” indossando quella di “titolare”. Non ce l’ha fatta perché ritenuto, sì bravo, sì intonato, ma anonimo. Insomma, un cantante con la voce, ma senza cuore.

Probabilmente, quella andata in onda oggi pomeriggio è stata solo un’anticipazione di quanto accadrà abitualmente all’interno del talent show condotto da Maria De Filippi: Jurman, non certamente un campione di simpatia (almeno a prima vista), potrebbe, a causa del rapporto poco favorevole con la maggior parte della commissione esterna di canto, mettere in difficoltà i propri allievi, addirittura ostacolandoli, nei loro tentativi di accesso entro la “scuola della musica”.

La commissione esterna, infatti, oggi ha votato per i suoi 2/3 no all’ingresso di Daniele nella scuola di Amici. Solo Vessicchio s’è schierato dalla parte del cantante, ma poi ha dovuto conformarsi alla maggioranza.

Nella prima parte dello speciale, dopo l’ospitata dei Modà, i quali hanno aperto la puntata, sono stati confermati (sempre dalla commissione esterna, assoluta protagonista del sabato di Amici) cinque allievi titolari: i danzatori Vito, Debora e Michelle e i cantanti Antonio e Annalisa (la prima cantautrice in assoluto di Amici).

Altra notizia è la mancata esecuzione della (bella) sigla, quest’anno scritta e composta da Pierdavide Carone. Mancanza di tempo (ricordiamo che Verissimo da quest’anno inizia mezz’ora prima, immeritatamente)? Ragazzi ancora impreparati? Polemica da parte degli autori del talent show per sottolineare la ristrettezza dei tempi?

Da lunedì pomeriggio sapremo se anche gli altri titolari sono stati confermati (devono conseguire da tutti i membri della commissione esterna almeno la sufficienza). Nel frattempo godiamoci il silenzio di Celentano e Garrison. Forse l’unico motivo per il quale ringraziare la Toffanin.

COMMENTI