Aldo Busi critica “Amici”: “Ballano e cantano come fichi secchi caduti dal nulla”. Per Noemi le tutine degli allievi del talent sono “spersonalizzanti”

08/04/2010 di Laura Errico

E’ terminato il 29 marzo il talent show di Maria De Filippi con la vittoria della cantante Emma Marrone. Ma “Amici” continua ad essere al centro dell’attenzione.

Infatti, nonostante i piccoli “successi” di vari allievi della scuola più famosa d’Italia ( i contratti firmati dal ballerino Stefano De Martino, dalla ballerina Elena D’Amario e dai cantanti Enrico Nigiotti, Pierdavide Carone, Emma Marrone, Loredana Errore e Matteo Macchioni; l’uscita dei loro album; la presenza della vincitrice del talent a “Ti lascio una canzone”; la vendita di 60.000 copie in soli tre giorni dell’Ep di Pierdavide), c’è chi continua a criticare la trasmissione della De Filippi.

Noemi, ex concorrente di “X Factor”, ha dichiarato sulle pagine della “Repubblica” a proposito dei talent show:

Credo sia giusto non fidarsi troppo dei talent: il guaio è che possono far pensare che chiunque possa diventare cantante, ma non è così. E poi bisogna distinguere. Non ho nulla contro Amici, ognuno fa le scelte che vuole, ma io lì non ce l’avrei mai fatta. A X Factor per fortuna rimanevamo noi stessi, lì invece con quelle tutine, tutte uguali, spersonalizzanti, avrei litigato con tutti.


Un’altra critica è arrivata, attraverso lo stesso quotidiano, da Aldo Busi, che presto tornerà ad occuparsi di una rubrica per i partecipanti di “Amici”.

Ho lavorato per otto anni ad Amici, vedevo questi ragazzi e ragazze completamente spersonalizzati. Ballano e cantano come fichi secchi caduti dal nulla,

ha asserito.

COMMENTI