Achille Lauro è Gesù, Elena D’Amario la Madonna: la rinascita e l’annuncio del tour – VIDEO

21/02/2020 di Emanuela Longo

Achille Lauro

Achille Lauro, l’artista romano che sul palco dell’Ariston di Sanremo ha sconvolto con i suoi look istrionici e intrisi di significato, torna a stupire. E questa volta lo fa calandosi nei panni di Gesù Cristo in un quadro intenso e affascinante accompagnato da un post esplicativo. Il video è stato diffuso nelle passate ore per dare appuntamento al pomeriggio di oggi, quando dalle 16.00 rivelerà qualcosa in più del suo nuovo tour, firmandosi “Achille Idol – Immortale” (titolo del suo primo album).

Achille Lauro è Gesù: l’ultimo ‘travestimento’ choc

Per qualcuno l’ultima trovata di Lauro è un mero esempio di blasfemia. Forse peccando di eccessiva superficialità. Eppure il suo messaggio, per ora racchiuso in un breve teaser diffuso attraverso i suoi canali social, racchiude molto di più.

Lui, nei panni del figlio di Dio, nel video è insieme alla Madonna che lo tiene a sé. Ai piedi c’è un lupo che completa la scena. Per annunciare il suo tour Achille Lauro ha scelto una propria personale interpretazione della Pietà vaticana di Michelangelo e per l’occasione si è fatto aiutare dalla ballerina Elena D’Amario nei panni della Madonna.

Ancora arte dunque – ben oltre la blasfemia e lo scandalo a tutti i costi – anche in questo suo nuovo quadro che sembra completare i quattro precedenti che hanno dominato la scena sul prestigioso palco del Festival di Sanremo, quando Lauro è stato San Francesco d’Assisi, Ziggy Stardust (alter ego di David Bowie), la Marchesa Luisa Casati Stampa e la Regina Elisabetta I Tudor.

Alla vigilia delle finale della kermesse era stata annunciata la possibilità di vedere Achille Lauro “vestito” da Gesù, rumors però mai confermati. Adesso l’ex trapper – che nel frattempo è diventato Chief Creative Officer di Elektra Records per l’Italia – si cala nei panni di Gesù Cristo morto ma pronto a risorgere. Ecco la didascalia al video:

Il mio tempo è compiuto.
Quello che sono stato non sarò più.
Quello che ero morirà con me.
Ho vissuto chiedendo aiuto attraverso le mie preghiere.
Le mie preghiere sono diventate poesie.
Le mie poesie sono diventate canzoni.
Le mie canzoni sono diventate opere che, come passi di un vangelo, inneggiano all’essere liberi.
Non è più tempo di sopravvivere come una volta.
È tempo di morire ora per rinascere in una nuova identità.
Il mio alter ego o il mio vero Io.
Il mio peggior nemico.
Il mio miglior amico.
Colui che già una volta mi ha chiesto aiuto.
Colui nel quale invece ho trovato la mia salvezza.
Oggi rinasce con me.
Gli ho fatto una croce in fronte perché dio è stato buono con noi.
L’ho ricoperto di glitter, perché tornasse a splendere di luce propria.
Gli ho ripetuto quelle vecchie parole:
“Dio disse: è il momento di risorgere su questo palco”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

“Il mio tempo è compiuto. Quello che sono stato non sarò più. Quello che ero morirà con me. Ho vissuto chiedendo aiuto attraverso le mie preghiere. Le mie preghiere sono diventate poesie. Le mie poesie sono diventate canzoni. Le mie canzoni sono diventate opere che, come passi di un vangelo, inneggiano all’essere liberi. Non è più tempo di sopravvivere come una volta. È tempo di morire ora per rinascere in una nuova identità. Il mio alter ego o il mio vero Io. Il mio peggior nemico. Il mio miglior amico. Colui che già una volta mi ha chiesto aiuto. Colui nel quale invece ho trovato la mia salvezza. Oggi rinasce con me. Gli ho fatto una croce in fronte perché dio è stato buono con noi. L’ho ricoperto di glitter, perché tornasse a splendere di luce propria. Gli ho ripetuto quelle vecchie parole: “Dio disse: è il momento di risorgere su questo palco’”. ACHILLE IDOL – IMMORTALE. IL TOUR. DOMANI. H16

Un post condiviso da ACHILLE LAURO (@achilleidol) in data:

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI