A Stasera che sera va in scena la cultura: i 150 anni dell’Unità d’Italia ed un operaio Fiat. Intervista a Francesco Nuti

16/01/2011 di Emanuela Longo

Dopo l’esordio non propriamente felice della passata settimana, torna nella prima serata di Canale 5 la trasmissione condotta dalla bislacca Barbara D’Urso, Stasera che sera!.

Se le novità siamo abituati a vederle sempre nella puntata di esordio di ogni trasmissione, in questo caso assisteremo a qualcosa di rinnovato. Tanto per cominciare, l’assenza di Aldo Busi, esonerato dal programma dopo solo la prima puntata.

Ma passiamo all’ospite atteso di questo nuovo appuntamento: l’attore fiorentino Francesco Nuti, in collegamento dalla sua abitazione, che si renderà protagonista di una lunga intervista al cospetto della padrona di casa, ripercorrendo le tappe più salienti, e talvolta dolorose della sua vita privata e professionale.

Il vero “ospite”, tuttavia, sarà l’Italia. La trasmissione, infatti, dedicherà ampio spazio al talk, incentrato sui temi di attualità che hanno interessato quest’ultima settimana.

All’indomani del Referendum Fiat, Barbara D’Urso ospiterà proprio un operaio della celebre azienda.

I 150 anni dell’Unità d’Italia, sarà il prossimo tema affrontato; in tale occasione, verranno così sottolineati i vari luoghi comuni tra Nord e Sud del nostro Paese, ed in merito ci sarà anche un collegamento con due piazze d’Italia, precisamente da Varallo Sesia, al Nord, e da Ceppaloni, al Sud: entrambi i paesi, presenteranno le caratteristiche più salienti dei loro luoghi. A commentare in studio, oltre che i due sindaci dei paesi con i quali si sarà in collegamento, anche un ampio parterre di ospiti appartenenti al mondo intellettuale nostrano: il premio Strega Antonio Pennacchi, la giovane scrittrice Chiara Gamberale, Giorgio Forattini, Fulvio Abbate e Mauro Corona.

Stasera che sera!, punta tutto, dunque, sulla cultura in prima serata. Ma basterà questo a mutare le sorti di un programma partito col piede sbagliato?

Restando sempre in tema di differenze tra Nord e Sud, interverranno anche altri ospiti, tra cui Gigi Finizio e Franco Neri come rappresentanti del meridione e Memo Remigi e i Fichi d’India come rappresentanti del settentrione.

Non mancherà, ovviamente, il momento dedicato all’intrattenimento con il balletto della sensuale Nora Mogalle.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI