A Domenica Cinque, George Leonard ed il racconto sull’aggressione

12/04/2010 di Emanuela Longo

Dopo il malore di Mauro Marin, vincitore indiscusso della decima edizione del talent show Grande Fratello, e l’incidente con “crack” annesso al braccio di Massimo Scattarella, avvenuto nel corso della puntata di Mattino Cinque, e che gli è costato un’operazione al braccio, speravamo davvero che la sfiga per gli ex coinquilini della Casa più spiata d’Italia fosse terminata, ed invece pare proprio di no.

La terza vittima, questa volta è il “principe” George Leonard, promesso sposo di Carmela Gualtieri, che due sere fa, nel corso di una sua ospitata in discoteca è stato colpito da un bicchiere, lanciatogli in pieno viso da un presente scalmanato, il quale pare che dopo le minacce e gli insulti verbali, sia passato ai fatti.

Il 28enne di Foligno, così, è stato portato in ospedale dove gli sono stati messi dei punti di sutura all’interno e all’esterno della palpebra.

Nonostante l’invito del medico a prendersi un giorno di riposo, George è però presente, come previsto, nel programma domenicale di Barbara D’Urso, Domenica Cinque, in compagnia della sua dolce metà, con occhiali da sole e aria ancora sconcertata.
Il ragazzo ne approfitta, innanzitutto, per tranquillizzare i suoi fan, prima di far vedere i due punti di sutura sull’occhio che gli sono stati messi. Cerca di ironizzare ma è chiaro che l’intento è solo quello di smorzare un po’ la tensione:

Sono onorato perchè, oltre a me anche a Silvio Berlusconi è successo, quindi siamo in due…

ma la stessa D’Urso si rifiuta di commentare (e se ce lo permettete, anche noi).

Ieri sera ero un noto locale della Versilia. Dal passaggio dalla consolle al tavolo c’era un corridoio dove c’erano dei buttafuori. Un ragazzo, che abbiamo individuato e hanno fermato i carabinieri e hanno querelato… denunciato… mi ha lanciato un bicchiere di vetro. Ha colpito prima un buttafuori e poi di striscio ha colpito me e mi è andato a finire sull’occhio. Il sangue ha iniziato subito a scendere. Mi sono impaurito un pochino. Non vedevo più nulla, anzi sono quasi semisvenuto. Mi hanno portato subito al pronto soccorso.

Questo è il racconto di George di quanto avvenuto nel celebre locale, la Bussola, che, come precedentemente aveva voluto segnalare il giornalista Parpiglia, è il locale dove un tempo si esibiva Mina.

Leonard ne approfitta poi per mandare un messaggio positivo:

La discoteca non è un posto composto da persone così, ma di giovani positivi che vogliono divertirsi e che dopo una settimana di lavoro vogliono stare insieme e passare una serata positiva.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI