A Che tempo che fa, Fabio Fazio ospita: Gino Strada, Carlo Fruttero, Paolo Rossi

19/04/2010 di Simona Cocola

Lasciato poco più di una settimana fa con un appello, in merito all’arresto di tre suoi colleghi, a Che tempo che fa, ritorna Gino Strada, leader di Emergency – associazione medica che assiste le vittime civili delle guerre -, per dare la notizia della liberazione dei tre operatori dell’associazione – Matteo Dell’Aira, Marco Garatti e Matteo Pagani –, scarcerati ieri. Strada ringrazia il Governo italiano e afgano, raccontando come opera Emergency da anni e sottolineando l’inspiegabile motivo, ancora ignoto, dell’arresto.

Si passa quindi all’intervista, in collegamento dalla sua casa, con Carlo Fruttero, scrittore e giornalista, che presenta Mutandine di chiffon – Memorie retribuite, già nelle librerie da aprile, uno scritto con episodi di vita che compongono la sua biografia. “E’ il titolo di una canzonetta del 1921, mi pare”, spiega Fruttero riguardo alla frivolezza del nome che porta il libro. “E’ un libro di ricordi” afferma lo scrittore, il quale con molta simpatia ed allegria viene omaggiato da Fabio Fazio con il disco che contiene il motivetto canoro “Mutandine di chiffon”.

Il saluto di Paolo Rossi, attore comico italiano, precede l’effervescente entrata di Luciana Littizzetto. Paolo Rossi porta all’attenzione del pubblico della trasmissione di Rai Tre Mistero Buffo di Dario Fo (ps. Nell’umile versione pop), un omaggio al maestro Fo. Lo spettacolo teatrale è in scena al Piccolo Teatro Giorgio Strehler di Milano dal 4 al 30 maggio.

COMMENTI