A Che tempo che fa di domenica, Fabio Fazio ospita Eugenio Scalfari e Antonella Clerici, con Flavio Caroli e Giovanna Zucconi

10/05/2010 di Simona Cocola

Giovanna Zucconi con Bookstory, la rubrica su libri e letteratura, e Flavio Caroli con Una visita guidata, appuntamento di critica e storia dell’arte e della pittura, salutano Fabio Fazio ed il pubblico in apertura di puntata, per fare poi spazio ad Eugenio Scalfari, un “nome” del giornalismo italiano.

Fondatore de la Repubblica e l’Espresso, è ora nelle librerie con il saggio Per l’alto mare aperto, nel quale si fa portavoce dell’ultima – questa – generazione di moderni. Scritto sotto forma di viaggio, il libro, discorsivo e scorrevole, ha per centro la storia del pensiero moderno, cioè la conquista della conoscenza, che Scalfari decide di raccontare e non di spiegare. E’ con Montaigne, filosofo, scrittore e politico francese vissuto nel 1500 che, secondo il giornalista italiano, inizia la modernità, e con Friedrich Nietzsche (Nice), filosofo tedesco vissuto nel 1800, finisce.

Proclamata nel marzo scorso Personaggio femminile dell’anno, Antonella Clerici fa capolino in collegamento da Napoli, nel salotto di Che tempo che fa, con l’allegria travolgente che la caratterizza. Dopo la conduzione del 60° Festival di Sanremo, il 10 febbraio scorso ha pubblicato Aspettando te, libro autobiografico sull’esperienza di essere madre dopo i quarant’anni.

In chiusura di trasmissione ancora una donna, l’incontenibile Luciana Littizzetto, ospite fissa del programma.

COMMENTI