Marco Carta: la ricostruzione choc di un addetto

Marco Carta, ricostruzione choc dopo il furto: “In bagno con le maglie, ma poi…”

Un addetto alla sicurezza della Rinascente, parla del furto che avrebbe come protagonista Marco Carta. “Mi sono accorto di una coppia, un ragazzo e una donna, che si guardavano spesso attorno, come se controllassero di non essere osservati dal personale, un comportamento che mi ha insospettito, diciamo anomalo. Allora ho deciso di seguirli”. Queste le sue parole raggiunto da La Repubblica, dopo le accuse mosse nei confronti del cantante e l’amica Fabiana Muscas.

Marco Carta: la ricostruzione di un addetto

Secondo le ricostruzioni, la coppia è stata vista “prendere delle maglie dagli espositori e salire con la scala mobile fino al terzo piano”. Marco Carta e l’amica sono entrati nei camerini, restandoci per vari minuti. La donna, però, si è fermata fuori ma viene inquadrata mentre passa le maglie, una alla volta, al cantante, all’interno dello spogliatoio. Poco dopo, la donna ha scostato la tenda passandogli anche la propria borsa. Marco Carta uscito dal camerino nota il dipendente della security, “in mano non avevano più le maglie prelevate poco prima”.

La sorveglianza continua a pedinarli, senza dare nell’occhio. I due non si accorgono di nulla e riprendono le scale mobili, salgono al quarto piano, stavolta vanno nei bagni per la clientela: “Vedevo il ragazzo entrare e uscire immediatamente”. La ricostruzione dell’accaduto è stata messa a verbale dal testimone. Tutto è cominciato alle 19.30 del Black Friday, giornata di sconti e di apertura straordinaria fino all’una di notte.

Il cantante è entrato in bagno con le magliette e poi…

Dopo la puntatina in bagno di Marco Carta, i due sono scesi nuovamente giù al secondo piano, dove il cantante ha preso due costumi da bagno da uomo recandosi in cassa. L’ addetto ha continuato a seguirli mentre hanno ripreso le scale mobili fino al piano terra. Dopo essersi avvicinati all’uscita verso piazza Duomo, oltrepassando le barriere anti-ladro l’allarme sonoro è scattato.

A quel punto il personale li ha bloccati e i due sono stati invitati a rientrare per il controllo dei sacchetti. Quindi nella borsa di lei vengono ritrovate “le maglie appena trafugate”. Nel frattempo, il personale è andato a fare un controllo al bagno del quarto piano ritrovando per terra le placche antitaccheggio appena staccate. Le maglie sono state ritrovate nella borsa della donna che accompagnava Marco Carta assieme a un cacciavite, “presumibilmente” utilizzato per rimuovere le placche.

L’antifurto è suonato lo stesso

Le sei maglie comunque, sono rimaste dotate di un ulteriore antifurto, sotto forma di piccoli adesivi, più difficili da notare, che spesso non lasciano scampo ai “non professionisti” del settore. “Un’azione preordinata”, sostiene il testimone della Rinascente. Lui ha nascosto gli abiti nella borsa di lei, poi si è chiuso alla toilette e lì ha staccato le placche antifurto”, ha concluso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Si sta sgonfiando il caso di #marcocarta accusato di aver rubato sei magliette per il valore di 1200€ alla #rinascente di Milano. Il giudice non convalida gli arresti domiciliari ma lo rinvia a giudizio per furto aggravato in concorso. Social impazziti e pioggia di meme per la notizia dell’arresto del cantante vincitore di Amici!Ecco le sue prime battute rilasciate al @tg3 dopo il fattaccio:”Sono molto scosso spero e mi auguro con tutto il cuore che la stampa e il web diano alla notizia della mia estraneità al reato di furto aggravato la stessa rilevanza che hanno dato all’arresto”poi chiude con “chi fa la spia non è figlio di Maria” 😊✌ Voi che pensate? #Notizie #furto #vincitoreamici #cartainnocente #clamoremediatico #nocartagate #tuttobenequelchefiniscebene

Un post condiviso da Welcome to Reality ▶ (@the_fern_zone) in data:

Condividi post:
Loading...
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 8392

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto