Luke Perry è morto, aveva 52 anni: addio al Dylan McKey di Beverly Hills 90210

Era appena stato annunciato il revival del telefilm che lo aveva reso celebre quando è arrivata la notizia dell’ictus. Attacco dal quale però non si è mai ripreso e in queste ore, è arrivata la tragica notizia: Luke Perry è morto all’età di 52 anni. Lo riporta il sito TMZ. Il celebre attore si è spento lunedì mattina, al St. Joseph’s Hospital di Burbank.

Luke Perry è morto

Secondo ciò che si legge su TMZ, Luke Perry era circondato dai suoi figli Jack e Sophie, la fidanzata Wendy Madison Bauer, l’ex moglie Minnie Sharp, la madre Ann Bennett, il patrigno Steve Bennett, il fratello Tom Perry, la sorella Amy Coder e altri amici e parenti stretti.

Luke era ricoverato in ospedale da mercoledì mattina in seguito ad un ictus che lo aveva colpito mentre si trovava a casa sua a Sherman Oaks.

La carriera di Luke Perry

Coy Luther Perry III, questo il suo vero nome, era nato a Mansfield l’11 ottobre del 1966 e aveva cominciato a recitare negli anni Ottanta, ma la fama era arrivata negli anni Novanta con Beverly Hills 90210 dove interpretava Dylan McKey. Più recentemente aveva recitato nei panni del padre di Archie nella serie tv “Riverdale”.

Loading...
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 7298

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi