Ultimo dopo Sanremo 2019: ecco le sue parole contro i giornalisti e la giuria, poi si scusa con i fan

Ultimo dopo avere disertato Domenica In, è tornato a casa ed ha fatto immediatamente delle Instagram Stories dove ha raccontato ancora il suo punto di vista sulla mancata vittoria di Sanremo 2019. Prima di partecipare al Festival, il cantante sapeva bene come era strutturato il regolamento, diviso tra una media di votazioni tra differenti giurie: d’onore, demoscopica, sala stampa e televoto da casa. Il suo comportamento quindi, sembra solo dettato da una rabbia immotivata, visto che sapeva già tutto quanto.

Ultimo dopo Sanremo 2019: ecco le sue parole

Dopo questa polemica, le cose del regolamento di Sanremo cambieranno senza ombra di dubbio. “Mi chiedo come sia possibile che il Festival di Sanremo dia l’opportunità di televotare da casa, quindi di spendere dei soldi, la gente vota da casa spendendo dei soldi, si riesce ad arrivare a un televoto del 46%, noi siamo riusciti ad arrivare al 46,5% del televoto, un altro artista arriva al 14 e questa differenza, di più del 30%, viene completamente ribaltata dal giudizio di giornalisti…”.

Secondo Ultimo la musica viene scelta dalla gente, non certo i giornalisti: “Questa percentuale di più del 30% è ribaltata da dei giornalisti e da otto persone, la giuria d’onore, che con la musica c’entrano poco per non dire niente. Com’è possibile? Mi viene da pensare che non è il Festival scelto dal popolo, questo è un Festival scelto dai giornalisti. Allora non fate votare la gente, non fate spendere soldi per quattro serate alle persone, perché se poi un artista riesce ad avere più del triplo dei voti rispetto ad un altro artista, questa differenza non può essere ribaltata da otto persone che formano la giuria d’onore”.

Ultimo si scusa con i fan, ecco perché

Successivamente il secondo classificato di Sanremo 2019, ha confidato di essere dispiaciuto per gli estimatori: “Mi sento in colpa sono dispiaciuto per le persone che hanno votato da casa e vi chiedo scusa, io in prima persona come Niccolò, per l’impegno che non ha dato i suoi frutti, sono dispiaciuto per voi. Detto questo non ne parlerò più e spero di chiudere questa pagina e di aprirne altre mille più belle. Vi voglio bene, grazie. Anzi, sono molto felice di come sta andando la canzone, vedo che è molto apprezzata, siamo tutti uniti e compatti e quello è l’importante”.

Loading...
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 7423

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi