Pechino Express 2018, Maria Teresa Ruta e Patrizia Rossetti nel cast al posto di Eleonora Brigliadori

Sono Patrizia Rossetti e Maria Teresa Ruta, volti simbolo della tv degli anni ’80 e ’90, le due nuove concorrenti di Pechino Express 2018. A riportarlo è l’Ansa, che svela il nome della coppia da loro formata: ‘Signore della tv’. Il duo è stato chiamato a prendere il posto di Eleonora Brigliadori e il figlio Gabriele Gilbo, esclusi a causa delle recenti esternazioni della showgirl nei confronti di Nadia Toffa e la volontà di attuare le cure alternative per combattere il cancro.

Pechino Express, il caso Brigliadori

Il direttore generale della Rai Mario Orfeo aveva formulato richiesta di esclusione di Eleonora Brigliadori dal cast del docu-reality di Rai2 per le sue posizioni su vaccini, antidepressivi e cure alternative.

A peggiorare la situazione il post contro Nadia Toffa, che come noto sta combattendo la sua lotta contro il cancro: “Chi è causa del suo mal pianga se stesso il destino mostra le false teorie nella vita e dove la salute scompare la falsità avanza” ha scritto la showgirl, suscitando indignazione da più fronti.

Pechino Express 2018, il cast della settima edizione

Le otto coppie in gara di Pechino Express 2018 sono, oltre a Rossetti-Ruta: I mattutini (Adriana Volpe e Marcello Cirillo); I Promessi Sposi (Roberta Giarrusso e Riccardo Di Pasquale); Le mannequin (Linda Morselli e Rachele Fogar); I poeti (Mirko Frezza e Tommy Kuti); I Surfisti (Andrea Montovoli e Francisco Porcella) I Ridanciani (Tommaso Zorzi e Paola Caruso). Nel cast ci sarebbero dovuti essere anche Fratello e sorella (Filippo Magnini e Laura Magnini), ma il nuotatore ha rinunciato per potersi difendere dalle accuse della Procura antidoping. Al loro posto Le Coliche (Claudio e Fabrizio Colica).

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Autore

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *