Grande Fratello 15, Filippo Contri e l’orribile frase contro i cani: la protesta della protezione animali

Dopo la fuga degli sponsor e la richiesta del Codacons che vorrebbe la sospensione della messa in onda, il Grande Fratello 2018 se la deve vedere con l’ENPA, che in un comunicato diffuso sui social ha severamente condannato il comportamento del concorrente Filippo Contri, il quale avrebbe istigato la violenza sugli animali. “La prima volta che il mio cane ha provato a dare un morso gli ho fatto capire… poi ognuno gli fa capire in maniera propria. Io sono per i modi antichi, come fa una cosa sbagliata un calcio, anche perché non lo sentono, che ne dicano tutti gli animalisti e fidati che poi capiscono”, ha detto il concorrente.

L’ENPA contro il Grande Fratello, la nota ufficiale

Così recita la nota dell’ENPA: “L’Ente Nazionale Protezione Animali ha dato mandato al proprio ufficio legale di assumere ogni iniziativa utile e opportuna in merito alle parole pronunciate dal concorrente del Grande Fratello, Filippo Contri, il quale – davanti a milioni di italiani – ha fatto una vera apologia dei reati contro gli animali e deve per questo essere squalificato”.

“Contri, infatti, non solo ha detto che per educare i quattro zampe è necessario prenderli a calci – continua la nota – il che è evidentemente maltrattamento, ma ha sottolineato l’opportunità di tagliare coda e orecchie ai doberman, e anche questo è maltrattamento […] Non si tratta né di facezie né di un pour parler: nell’uno e nell’altro caso si tratta di delitti puniti con la reclusione e una multa”.

Lega nazionale per la difesa del cane attacca il GF

“Le donne ieri, i cani oggi: dalla crudeltà di genere alla crudeltà di specie. Sembra proprio che nell’edizione 2018 i concorrenti stiano manifestando un gusto sadico nel prendere di mira le categorie più deboli; quelle che più di tutte pagano il prezzo della violenza umana. Questa – commenta la presidente nazionale di Enpa, Carla Rocchi – è una inaccettabile esaltazione della violenza; uno sdoganamento di reati che nella nostra società non devono avere cittadinanza e che invece vengono rappresentati alla stregua di un gioco, di uno scherzo, di un divertissement. Di fronte a questo c’è solo una cosa da fare: cambiare canale”.

Anche la Lega nazionale per la difesa del cane in una nota attacca il Grande Fratello e Filippo Contri: “Trovo che il messaggio passato in televisione, in un programma di grande popolarità come questo, sia gravissimo -, afferma Piera Rosati, Presidente Nazionale LNDC – e mi auguro che la conduttrice, Barbara d’Urso, che più volte si è dichiarata amante degli animali, si dissoci in primis da queste affermazioni. Mi auguro inoltre che vengano presi dei seri provvedimenti nei confronti di questo concorrente; che ci piaccia o no, queste persone hanno un forte seguito e non possono permettersi di divulgare concetti retrogradi e violenti. La violenza sugli animali è una piaga vera nel nostro Paese, non possiamo lasciare che venga promossa da un palco così importante”.

Seguici e condividi!
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 6902

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi