Maria De Filippi a Che tempo che fa: frecciatina a Barbara d’Urso e il rapporto con Costanzo, “Dice le bugie!”

Maria De Filippi ieri sera è stata ospite di Fabio Fazio nella puntata domenicale di Che Tempo Che Fa, il giorno dopo l’esordio del serale di Amici. Una trasferta rara per la Queen di Casa Mediaset, che non ama i trasferimenti. La conduttrice ha raccontato di non essere mai andata a New York per colpa dell’aereo: “Andare in treno è un po’ lunga (…) Non sono affatto solida, è tutto finto… Da piccola avevo paura del buio, avevo la lucina. Io non sono per niente rock sono banalissima. Non ho avuto un periodo rock da ragazza, la sera per andare in discoteca per essere più sciolta bevevo un po’ d’alcolico. Adesso sono astemia. A 18 anni le fai quelle cose lì, se non le fai a 18 anni quando le fai?”.

Maria De Filippi a Che tempo che fa imita la d’Urso

Per quanto riguarda la TV invece: “Sotto quel tailleurino – ha svelato Maria De Filippi – avevo la maglia della salute e quelle cose tremende per le ascelle, avevo il terrore dell’ascella pezzata, anche se in genere non sudo”, racconta in merito all’esordio. E su Amici: “I ragazzi mi divertono molto, ogni anno ti presentano un mondo diverso”. Mentre sul famoso scalino di Uomini e Donne: “Nasce perché faccio tre puntate in un pomeriggio, la sedia non c’è e quindi mi siedo”.

Poi la frecciatina a Barbara d’Urso: “Ci sono tante mie colleghe bravissime, ammiro chi fa cose che io non potrei mai fare. Ci sono colleghe che stanno sedute in pizzo, – ha spiegato imitando la celebre seduta ‘alla d’Urso’ – e possibilmente con il collo steso. Io non sono così. Non ho mai avuto il monitor nei miei programmi, perché mi spaventa. Se avessi consapevolezza di come appaio in tv fuggirei”.

Maria De Filippi parla di Costanzo: dalle bugie all’attentato

Poi si parla anche di Maurizio Costanzo e delle solite bugie bianche che la fanno arrabbiare: “È bugiardo, sempre sulle stesse cose da anni. È entrata nella nostra vita una nutrizionista. Lui baratta una serie di cose e ha ottenuto la sera un po’ di gelato al cioccolato, un tipo particolare senza latte. Ho scoperto che ce l’ha uguale anche in ufficio, quindi lo mangia due volte al giorno”. Poi il doloroso ricordo dell’attentato di mafia 25 anni fa:

Ho avuto paura per più di due anni. All’inizio non ho capito cosa stesse succedendo, ho pensato fosse stata una caldaia che era scoppiata. Per prima cosa ho aperto la portiera per far uscire il cane. Ero convinta di aver visto la persona che ha azionato la bomba. Ho visto un ragazzo, mi convinsi che fosse lui l’attentatore. Ho fatto ipnosi perché non riuscivo più a dormire. In tutte le macchine che vedevo ero convinta che ci fossero delle bombe. Promisi a mio padre che non sarei più salita in macchina con lui e rispetto tuttora questa promessa. Per un periodo gli ho chiesto di non parlare più di mafia, per un po’ l’ha fatto, ora ha ricominciato a parlarne e non capisco come trovi il coraggio di farlo.

Seguici e condividi!
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 6710

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi