Milly Carlucci ricorda Fabrizio Frizzi: “Ballando con le stelle? Sabato vorrei non andare in onda!”

Milly Carlucci totalmente lacerata dal dolore per la morte di Fabrizio Frizzi, vorrebbe non andare in onda con la puntata del 31 marzo di Ballando con le Stelle. Pochi giorni prima di morire il suo amico le aveva detto che sarebbe venuto in trasmissione dopo aver partecipato alcuni anni fa come concorrente. “In questi giorni, nelle prove, c’è un intero gruppo che soffre per un amico. Tutti lo conoscevano, e così il mio sentimento è moltiplicato da tutti, come un’onda che sbatte contro gli scogli e ti torna addosso”, confessa la conduttrice raggiunta dal Corriere della Sera.

Milly Carlucci: “Non vorrei andare in onda con Ballando”

Poi Milly Carlucci continua: “Se mi si chiede cosa vorrei, rispondo che vorrei stare nel mio angolo e poter piangere. Purtroppo è l’azienda che decide e io farò quello che mi chiederanno”. La conduttrice di Ballando con le Stelle (che dovrebbe andare in onda sabato 31 marzo) è stata in silenzio per giorni, ed è stata vista al funerale di Fabrizio Frizzi con la voce spezzata dalle lacrime, quando è stato il suo turno di leggere un passo della Bibbia. Nella lunga intervista rilasciata al Corriere, Milly Carlucci racconta gli esordi del loro lungo sodalizio artistico:

“La nostra amicizia è nata con Scommettiamo che…?, nel 1991. Con quel programma è nata una coppia, la nostra. È stata qualcosa di particolare per gli italiani: non è facile si crei quella chimica, quell’affetto che con noi ci fu da subito. Ci siamo riconosciuti simili”. La conduttrice ricorda come Fabrizio Frizzi fosse attento a tutti (“prima di arrivare a fare le prove si fermava a parlare con chiunque lo fermasse. Una liturgia che si ripeteva anche quando finivamo: non se ne veniva mai a capo”).

Il ricordo di Fabrizio Frizzi: le parole della Carlucci

Fabrizio Frizzi, come ricorda Milly Carlucci, è stato uno dei padri fondatori dello show danzante di Rai 1 e proprio di Ballando con le stelle i due avevano parlato, pochi giorni prima della morte: “ci eravamo sentiti e ci eravamo detti che quando sarebbe stato meglio, sarebbe venuto a Ballando con le stelle e avremmo ballato assieme. Nella sua positività mi aveva detto che si sentiva molto stanco, ma che non appena si sarebbe ripreso, lo avremmo fatto”. Lui non si è mai arreso e il pensiero della conduttrice va anche alla moglie Carlotta: “Visto che la nostra è davvero una famiglia, vorrei tanto che Carlotta, che è una brava giornalista, venisse a lavorare in Rai”.

Seguici e condividi!
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 6629

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi