Eva Henger replica ad Alessia Marcuzzi, canna-gate dell’Isola: “Mi ha ferito, non può dire certe cose!”

Dopo la sfuriata durante l’ottava puntata dell’Isola dei Famosi, Eva Henger ha risposto ad Alessia Marcuzzi. Visto la mancata occasione in studio, ha usato i social network. “Sei andata tu in tutte le trasmissioni a parlarne. Non fare la buona samaritana adesso. Tu hai detto la tua verità però non fare discorsi moralisti a me quando io non sono mai stata moralista con te né con tua figlia”, aveva sbottato la conduttrice in diretta. Questa frase, non è piaciuta a nessuno e la Marcuzzi ha ricevuto la gogna mediatica.

Isola dei Famosi, lo sfogo di Eva Henger

Proprio la frase finale di Alessia Marcuzzi, ha indispettito non poco Eva Henger che sui social, dopo la puntata, ha commentato l’accaduto scrivendo sulle Stories: “L’unica cosa che fa male è quando una persona che conosci da tanto tempo ti dice “io non ti ho giudicata per il tuo passato, non ho fatto la moralista con te” … amore con tutta la comprensione… lo stai facendo ora con queste parole”.

E non è difficile leggere in quel ‘moralista’ un riferimento al passato da porno attrice della stessa Eva. Nel frattempo, sul nuovo numero di DiPiù, la Henger aveva espresso nuovamente il suo punto di vista su Alessia Marcuzzi (questa intervista – ovviamente – è stata rilasciata prima del “fattaccio” in diretta). “Chi mi ha ferito è Alessia Marcuzzi. Sicuramente si è trovata in mezzo ad una situazione non facile da gestire, una situazione che non avrebbe voluto, ma non può dire certe cose. Fra le tantissime cose che ha detto in diretta, una mi ha ferito moltissimo. Ha detto che in fondo, al pubblico a casa non interessa la marijuana… che alla gente interessa il reality”, ha dichiarato la showgirl.

Isola dei Famosi, Eva contro Alessia: le dichiarazioni

Eva Henger ha aggiunto intervistata tra le pagine del settimanale diretto da Sandro Mayer, che la Marcuzzi avrebbe sminuito tutto: “Come se il pubblico non avesse la sensibilità e la preoccupazione per certe cose. Certo, fumare marijuana per uso personale in Italia non è reato penale, ma al di là del codice penale o civile io vorrei gridare al mondo intero che fumare questa roba non è una cosa di poco conto […]. Fumando marijuana oltre a fare del male al tuo corpo entri in contatto anche con gli spacciatori. […] Voglio aggiungere che ho sollevato quel polverone perché non voglio fare la moralista, la bacchettona, ma la droga è una cosa brutta e va detto”.

Seguici e condividi!
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 6962

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi