Vladimir Luxuria, faccia a faccia con un suo hater: “Si odia quello che non si conosce”

Dopo Belen Rodriguez, questa volta è toccato a Vladimir Luxuria avere a che fare con un suo hater. La trasmissione Le Iene Show, con l’inviata Mary Sarnataro, nella puntata di domenica 28 maggio hanno incontrato l’attivista e opinionista televisiva, Vladimir Luxuria, spesso oggetto di insulti a sfondo omofobo che, come consueto, trovano spazio soprattutto sul web ed in particolare sulle pagine dei social network. Qui è possibile trovare numerose pagine dedicate agli insulti destinati a Vladimir. E così, Le Iene hanno deciso di organizzare un incontro live proprio con uno dei tanti haters.

Le Iene, Vladimir Luxuria incontra un suo hater: le reazioni

Dopo essersi incontrate, Vladimir Luxuria e Mary si sono messe subito al pc, alla ricerca di commenti offensivi destinati alla prima. Ce ne sono davvero di tutti i colori, a partire dai tanti “Vergognati”, passando per “Fai schifo”, fino al più banale “Scherzo della natura”. Vladimir ha ammesso di esserci abituata e a tal proposito ha spesso usato l’arma dell’ironia. Ma sappiamo bene che non tutti riescono a reagire nel medesimo modo.

Marco, è solo uno dei tanti haters che si ostina a prendere d’assalto i social con commenti a dir poco omofobi contro Luxuria. E’ lui l’hater destinato ad incontrare Vladimir. Come reagirà? Il giovane pensava di essere stato chiamato dalla trasmissione Le Iene per un pranzo con Ilary Blasi, ed invece ad attenderlo ha trovato la principale destinataria delle sue offese social.

Dopo la delusione iniziale, il ragazzo ha ammesso di non provare particolare simpatia per gli omosessuali, “ma se li incontro per strada non è che li insulto”. Lui, gli insulti, li riserva al web. Poi chiede direttamente a Vladimir come reagisce di fronte alle offese. “Io sono forte, non mi toccano. Ma non pensi all’effetto che può avere su un ragazzo di 15-16 anni, magari in un momento di difficoltà? Per te finisce con una risata, ma per qualcuno potrebbe finire peggio”, ha spiegato Vladimir.

Dopo un primo freno, alla fine Marco si è perfino fatto un selfie con Luxuria con tanto di commento contro l’omofobia: “Si odia quello che non si conosce”.

Seguici e condividi!
Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.
Articolo creato 7160

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi