Pomeriggio Cinque, Barbara D’Urso intervista in diretta il contestatore di Maurizio Crozza – FOTO

Anche Barbara D’Urso, nel corso dell’odierno appuntamento all’insegna della trasmissione Pomeriggio Cinque, ha cavalcato l’onda mediatica del Festival di Sanremo, soffermandosi ampiamente su quanto accaduto ieri sera, in merito al contestato intervento del comico genovese Maurizio Crozza sul palco dell’Ariston e di cui abbiamo ampiamente illustrato anche noi all’interno di questo articolo. In merito, la conduttrice ha dato vita ad un vero e proprio dibattito con ospiti in studio, prima di dare spazio agli stessi contestatori.

Inizialmente è stata trasmessa l’intervista registrata questa mattina da uno degli inviati di TgCom24 ad uno dei contestatori di ieri sera il quale ha sottolineato il suo iniziale timore che l’intervento di Crozza potesse essere a senso unico: “Poi invece è stato molto intelligente, non so se era preparato, sicuramente si, ma alla fine è riuscito comunque a calmare il pubblico. Dopo Celentano dello scorso anno, può succedere di tutto al Festival!”. Dopo un acceso dibattito in studio, che sarebbe proseguito anche in seguito, la parola è passata ad un secondo contestatore, in collegamento, in diretta da Sanremo, al fianco dell’inviato Federico Pini, il quale ha risposto ad alcune domande della padrona di casa.

Dopo aver spiegato le motivazioni che lo hanno spinto a reagire, ha poi smentito l’indiscrezione in base alla quale potesse esserci dietro questa contestazione una vera e propria organizzazione: “Non esiste nessuna organizzazione, io francamente non conoscevo nessuno di quelli che si sono alzati e hanno contestato. Sono andato in modo sereno a vedere il Festival e mi son trovato una vera e propria tribuna politica”, ha commentato il signore, che ha poi sottolineato come coloro che non hanno apprezzato l’intervento del comico erano seduti in diversi punti della platea dell’Ariston.

“L’anno scorso mi sono spellato le mani a battere quando Celentano ha cantato le sue canzoni”, ha ancora aggiunto, spiegando come anche in quel caso avesse successivamente reagito quando il cantante iniziò a parlare di politica.

Il contestatore intervistato, a differenza di quanto detto, non è stato allontanato: “Sono rimasto al mio posto; è venuto un poliziotto e mi ha chiesto di darle un documento cosa che ho regolarmente fatto, perchè chissà cosa pensavano, non ho detto parolacce ho detto solo che era meglio se lui se ne andava a casa”.

L’uomo, che ha pagato un intero abbonamento per tutte e cinque le serate ad un costo di 168 euro a puntata, sarà presente anche questa sera. Doverosa la domanda della conduttrice: “E se qualcosa stasera non dovesse nuovamente piacergli?”, “Mi alzerò e me ne andrò” ha quindi replicato il contestatore.

Condividi post:
Loading...
Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.
Articolo creato 7808

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto