Serena Dandini: “In Rai non mi vogliono? E io rimango apposta”

Serena Dandini

Secondo Serena Dandini, la Rai è un’azienda divorata dalla politica. E’ la stessa conduttrice di Parla con me a svelarlo in un’intervista concessa ad A, il settimanale diretto da Maria Latella.

In Rai tutti telefonano e tutti pretendono. Metti questo, togli quest’altro. In questo modo, però, la televisione pubblica muore. Inoltre, in azienda le nuove leve sentono questo clima di timore generale. Chi arriva percepisce l’aria che tira, e visto che ha una moglie e un mutuo non c’è nemmeno bisogno che gli vengano date delle indicazioni. Basta che pensi a quello che è successo a Enzo Biagi. E così viene naturale chiedersi: Perché dovrei fare l’eroe?

La Dandini parla anche dell’ex direttore generale Mauro Masi.

Io credo che non ne potesse più nemmeno lui: immagino che fare il dg della Rai sia una tale rottura di scatole. In ogni caso non si può parlare di regime, solo Fazio, Dandini e Santoro danno fastidio. A me piacerebbe unicamente essere messa in condizione di poter lavorare con serenità. Vivere all’interno di un’azienda in cui non ti senti apprezzata è come stare insieme a un fidanzato che non ti ama. Un sacco di volte negli ultimi mesi ho pensato di dire arrivederci e andarmene sbattendo la porta. Non l’ho fatto per tigna. Io rimango proprio quando non mi vogliono.

La Dandini infine si avventura anche in un’analisi del centrosinistra italiano:

Credo ci sia bisogno di un ricambio forte, qualcosa di netto. Non Chiamparino, Zingaretti e Renzi. Il ricambio è bellissimo.

Condividi post:
Loading...
Articolo creato 630

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto