Le Iene, il prete molestatore smascherato da Viviani si suicida. Davide Parenti difende il programma

Nella puntata del 7 aprile scorso de Le Iene Show, il programma di Italia 1 condotto da Ilary Blasi, Paolo Kessisoglu e Luca Bizzarri, è stato mandato in onda un servizio su un prete molestatore.

Nelle immagini mostrate si vede chiaramente che l’ecclesiastico molesta sessualmente un ragazzo, che dice di essere minorenne, facendogli credere che in quel modo lo aiuta spiritualmente.

Proprio ieri si è diffusa la notizia del suicidio del prete protagonista del serivizio de Le Iene Show. Il motivo del gesto estremo del sacerdote sarebbe stato ricondotto al suo allontanamento dalla Curia, provvedimento preso probabilmente perchè il prete è stato scoperto.

Davide Parenti, ideatore del programma di Italia 1,  all’AdnKronos, ha espresso il dispiacere per l’accaduto e ha affermato che la sua trasmissione non ha alcuna responsabilità per l’accaduto, in quanto loro hanno solo fatto il proprio lavoro e dovere, documentando il fatto. Inoltre l’autore televisivo ha aggiunto che nel video andato in onda non c’era nulla che potesse portare in alcun modo all’identificazione del sacerdote. Infatti l’ambiente era irriconoscibile, il volto del prete era stato coperto e la voce, modificata.

Noi abbiamo raccontato il peccato senza mostrare il peccatore: abbiamo agito come era logico e lecito fare… È probabile che poi qualcuno lo abbia riconosciuto,  ma solo dalla storia, non dalle immagini,

ha concluso Davide Parenti.

Sotto vi riportiamo i video del servizio de Le Iene Show.

Condividi post:
Loading...
Articolo creato 1048

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto