Lost 6: le considerazioni su “Sundown” aspettando “Dr Linus”. Questo mercoledì il doppio appuntamento

Se vogliamo paragonare Lost al gioco del Backgammon, possiamo affermare che nell’episodio Sundown le pedine hanno iniziato a schierarsi e prendere posto sulla scacchiera.

All’interno del tempio Sayid sta per essere bandito da Dogen, ma alla fine, quest’ultimo gli affida una missione: eliminare Mib con una pugnalata al cuore. Il piano fallisce, la pugnalata non ha minimamente scalfito il finto Locke che, con la promessa di fargli rincontrare l’amata Nadia, “conquista” l’iracheno.
Sayid è cambiato, lo si nota dalle sue espressioni e dai suoi comportamenti e sembra davvero che il male si sia impossessato di lui. Ritornando al tempio, uccide Dogen e Lennon e riporta il messaggio dell’uomo in nero agli altri: coloro che non lo seguiranno al tramonto verranno uccisi.
E così è stato. Uno spietato Smokey fa irruzione all’interno del tempio mietendo molte vittime.

Il suo piccolo esercito si sta formando ed include Claire, Sayid e una sospettosa Kate; ma davvero la nostra fuggiasca starà dalla parte di quello che per ora ci è lasciato intendere essere il male?
Al massacro del “male” sono resistiti i sopravvissuti del volo Ajira che fortunatamente si erano ben nascosti. Stiamo parlando di Ilana, Lapidus, Sun, Miles e molto probabilmente anche Ben.
Metaforicamente parlando queste sono le pedine di Jackob, a cui si aggiungeranno quasi sicuramente Jack e Hurley che li avevamo lasciati nei pressi del faro, lontani dalla furia implacabile di Smokey.
A questo punto una domanda sorge spontanea… che fine ha fatto Sawyer? L’ultima volta che lo abbiamo visto era insieme a Mib all’interno di una grotta, quale destino avrà il truffatore?

Nei Flashsideways Nadia è sposata con Omar, fratello di Sayid, divenuto imprenditore grazie anche dei prestiti avuti da degli strozzini.
Economicamente nei guai, Omar chiede aiuto al fratello, chiedendogli di eliminare i suoi problemi per amore di Nadia. In un primo momento Sayid rifiuta, affermando di essere cambiato, di non fare più determinate cose. Ma cosi non è stato. Dopo che Omar finisce in ospedale a causa di un primo avvertimento da parte dei suoi creditori, Sayid si sente in obbligo di andar a risolvere i problemi del fratello uccidendo il capo banda dei creditori, che per amor di coincidenze, è Keamy. E ancora rimanendo sul tema degli incontri casuali tra i vari personaggi, Sayid dopo aver ucciso, trova un Jin legato e tutto insanguinato nel covo degli strozzini.

Ma questi Flashsideways quale realtà quale realtà? Staranno per caso mostrando ciò che hanno promesso Jackob o Mib alle loro ignare pedine?

La puntata di mercoledì è Ben-centrica ed è intitolata Dr Linus e come ormai centricità vuole, il personaggio sarà protagonista nella Alt Reality e avrà un ruolo di preminenza sull’isola.
Nel 2004 Ben è un professore di storia, un po’ insoddisfatto del suo impiego a causa di un preside che gli affida ruoli di poco rilievo. Sarà proprio questa sua insoddisfazione a portarlo a scontrarsi con la sua smania di potere pronta a tutto e la sua parte sentimentale ed emotiva, scontro che abbiamo più volte visto esistere nel personaggio di Ben.
Sull’isola, Linus dovrà fare i conti con una Ilana in cerca di vendetta… Vedremo inoltre un Jack molto sicuro di sé e un Richard alquanto sconfortato.

Ricordiamo che questa settimana mercoledì ci sarà un doppio appuntamento. Alle 21.10 l’appuntamento è con Dr Linus e alle 22 con l’episodio Recon in lingua originale e sottotitolato, andato in onda 24 ore negli Usa.

Tutti pronti allora per una serata all’insegna di Lost!

Condividi post:
Loading...
Articolo creato 380

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto