Ieri sera a Vite Straordinarie la biografia di Corrado Mantoni

Dopo un primo appuntamento dedicato alla vita di Albano Carrisi, andato in onda mercoledì 25 novembre, ieri sera a “Vite straordinarie” è stata ricostruita la biografia di Corrado Mantoni, meglio noto semplicemente come Corrado.

Attraverso interviste, fatte agli amici, ai colleghi, ai parenti e ai conoscenti del famoso conduttore, interrotte da video e foto, la presentatrice, Elena Guarnieri, ha ripercorso le tappe della vita privata e soprattutto professionale del celebre conduttore televisivo.

Corrado è stato descritto come una persona schiva, alla quale non piaceva parlare della propria vita privata, di cui si sa poco. Sappiamo che è nato a Roma nel 1924, si è sposato due volte e ha avuto un solo figlio dalla prima moglie. E’ stato un artista dotato di senso dell’ umorismo e di autoironia. Aveva rispetto per tutti i suoi collaboratori di lavoro e anche delle maestranze. Non ha mai avuto fama di “Don Giovanni” né è mai stato protagonista di scandali.
All’età di venti anni inizia a lavorare in radio, dove svolge la professione di annunciatore per poi passare alla televisione.
Il suo esordio nella televisione avviene già nel 1949, quando iniziano i suoi primi esperimenti, però mai mandati in onda. Nel 1960 conduce un programma televisivo, “Rosso e nero”, al quale seguono, con il tempo, altre conduzioni: “L’arrivo del giaguaro”, “I tappabuchi”, “Canzonissima” e “Domenica in”, che, in seguito, gli verrà tolto e affidato alla conduzione di Pippo Baudo.
Un momento fondamentale per la carriera di Corrado è l’incontro con Silvio Berlusconi, che gli propone di lavorare a Mediaset. Corrado accetta e per Mediaset conduce “Il pranzo è servito”, “Ciao gente” e “Buona domenica”.

La presentatrice non poteva non citare la celeberrima “Corrida”, con la quale forse Corrado è più conosciuto. La “Corrida” nasce come programma radiofonico e viene creata dallo stesso Corrado e da suo fratello. L’idea di farne un programma televisivo arriva in un secondo momento e si basa sull’intenzione di far esibire degli artisti, non dotati di gran talento, che possono essere fischiati dal pubblico.
La “Corrida” viene condotta per dieci anni da Corrado, affiancato dal maestro Roberto Pregadio.

Elena Guarnirei svela tante curiosità non note del celebre conduttore. Ad esempio Corrado non è stato solo un annunciatore radiofonico e un conduttore televisivo ma è stato anche un autore tv. Programmi quali “Tira e molla” e “Il gatto e la volpe”, entrambi condotti da Paolo Bonolis, sono nati da sue idee .
Corrado ha anche recitato piccoli ruoli al cinema. Per citarne alcuni: in “Bellissima” di Visconti, dove interpreta la parte di un annunciatore radiofonico, e in “Totò premio Nobel”, dove affianca il celebre Antonio De Curtis. Le sue esperienze cinematografiche sono state poche, poiché Corrado pensava che una persona non potesse fare sia l’attore che il conduttore.
Di lui non sapevamo che fosse una persona generosa, dedita alla beneficenza.

Corrado è stato una persona simpatica e semplice, come testimonia il suo funerale nel 1999, da lui voluto in forma privata, con i soli amici e parenti. E soprattutto è rimasto “normale” nonostante il grande successo ottenuto.

Loading...
Articolo creato 1048

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi