“The Good Wife” sta per arrivare su RaiDue

25/08/2010 di Giulia Calchetti

Prenderà il via a settembre, in anteprima nazionale, il nuovo legal drama statunitense The Good Wife. La serie ha debuttato nel 2009 negli Usa e ha ottenuto un gran consenso dal pubblico tanto che la prima serie da 13 episodi iniziali è passata a 23 e ha ottenuto una seconda stagione.

La storia ruota intorno alla figura di Alicia Florick, moglie di un politico arrestato poiché coinvolto in uno scandalo a tinte forti, dove sesso e corruzione sono i protagonisti.

Si può restare accanto alla persona amata malgrado bugie e fiducia tradita?

Alicia, nonostante il gran tormento interiore, continua ad avere contatti con il marito rinchiuso in prigione e con umiltà, grande forza d’animo e determinazione riesce a portare avanti la propria vita. Recupera il lavoro che aveva lasciato per dedicarsi alla famiglia e trova un ottimo impiego all’interno di un prestigioso studio legale di Chicago.

La serie potrebbe ispirarsi a fatti realmente accaduti dove politica e sesso si sono mescolati dando vita a veri e propri scandali, come la vicenda Clinton-Lewinsky o il caso del governatore dello Stato di New York, Eliot Spitzer, sorpreso in una camera d’albergo con una prostituta.

Malgrado i richiami alla realtà, The Good Wife resta comunque un legal drama a tutti gli effetti.  In ogni puntata infatti assisteremo a  momenti investigativi e di azione da aula di tribunale legati ai casi che  Alicia dovrà risolvere.

Il cast di questo legal drama è composto da volti estremamente noti, a partire dalla protagonista. Alicia sarà interpretata da Julianna Margulies, l’attrice che ha dato il volto per qualche tempo a Carol Hathaway, infermiera di ER-Medici in prima linea.

Nel ruolo del Signor Florrick troviamo Chris Noth, l’indimenticabile Mr Big di Sex and The City.

Non possiamo non segnalare la presenza dell’attrice Christine Baranski nei panni di un partner dello studio legale.

L’appuntamento per seguire questa eroina femminile moderna è  a partire da sabato 11 settembre su RaiDue alle ore 21.50.

COMMENTI