Canna-Gate all’Isola dei Famosi 2018: Alessia Marcuzzi ascolta l’audio shock di Striscia, le sue parole

Striscia la Notizia non si arrende e continua ad indagare in merito allo spinoso “canna-gate” dell’Isola dei Famosi 2018. Valerio Staffelli e Max Laudadio avevano già annunciato di avere degli audio molto compromettenti che potevano ribaltare la situazione fino a quando, nella puntata trasmessa ieri sera, hanno portato le prove incriminate anche ad Alessia Marcuzzi che, raggiunta in un hotel di Milano ha avuto modo di sentire l’audio.

Striscia, l’audio shock sconvolge la Marcuzzi

Alessia Marcuzzi, dopo avere sentito gli audio proposti da Striscia la Notizia, inizialmente è rimasta senza parole, poi ha esclamato: “Mi avete spiazzato, adesso ho questa prova in più. Prenderemo provvedimenti”. Successivamente, i due inviati l’hanno sollecitata a dire la sua in diretta all’Isola, senza che qualcuno le dicesse cosa fare ma prendendo posizione e schierandosi ufficialmente da una parte. Dopo l’inizio della diretta, la Marcuzzi ha fatto un lungo monologo chiarificatore.

La conduttrice ha voluto puntualizzare alcune cose in seguito alla messa in onda del secondo tapiro donatole da Striscia la Notizia per la questione relativa al canna-gate che vede protagonisti Francesco Monte e Eva Henger. “Gli inviati della trasmissione di Ricci mi hanno chiesto di prendere posizione rispetto a questa situazione. Accolgo il loro appello e tenterò di fare chiarezza con i concorrenti che escono”.

Alessia Marcuzzi, le spiegazioni in diretta all’Isola dei Famosi

La conduttrice, inoltre, ha voluto specificare di essere contro le droghe. “Non ho fumato neanche una sigaretta nella mia vita e non so neanche aspirare”. Alessia Marcuzzi ha poi invitato Striscia a continuare a fare tutte le indagini, ma ribadendo che “in Honduras c’erano degli operatori con le telecamere che ogni tanto entravano per riprendere i concorrenti e nessuno della produzione ha visto nulla”. Marcuzzi ha chiuso il discorso con queste parole: “Noi non siamo un Tribunale. Le persone interessate devono potersi difendere nelle sedi opportune”.

Seguici e condividi!
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 6968

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi