Gossip News, Giorgia: “Volevo lasciarmi andare…”, il momento buio della cantante di Oronero

Una delle voci italiane più belle in assoluto, Giorgia, si è confessata di recente in occasione dell’uscita del nuovo album Oronero Live durante una intervista al telegiornale di Tv2000. Quelle rilasciate sono state parole inaspettate e che hanno fatto molto riflettere. “Ho avuto momenti in cui volevo lasciarmi andare, in cui non speravo di farcela. Da quando sono mamma ho ritrovato l’entusiasmo perduto”, ha raccontato. Non tutto è stato semplice per lei, nel corso della sua vita, nonostante l’enorme successo artistico. Ma ecco quali sono state le sue dichiarazioni.

Giorgia, le sue parole choc in una intervista tv: dal vuoto alla rinascita

“La vita è magica, la vita e il cielo, sono energie superiori. Ti senti dare quasi dei calci nel sedere e una voce che ti dice “devi vivere”, perché sei qua, devi farlo. Poi ci trasformeremo e vivremo altrove. Per rinascere devi morire, quindi c’è sempre una sofferenza nel cambiamento o nel rialzarsi ma quella sofferenza è preziosa perché ti dà la linfa, ha spiegato Giorgia nella sua ultime intervista tv.

Ma ancor prima di quei “calci nel sedere”, Giorgia ha però vissuto anche momenti particolarmente bui. Tra questi anche la morte dell’ex compagno Alex Baroni, scomparso in un incidente tragico nel 2002. In molti momenti ha addirittura sentito il vuoto, quel senso di morte imminente che precede poi ogni rinascita importante.

“Questa energia chi me la dà, chi ce la mette? Ognuno ha i suoi pusher di energia — ha proseguito — che può essere un lavoro, un amore. Nel mio caso da quando sono diventata mamma ho ripreso emozioni, entusiasmo, voglia, che nel mio lavoro cominciavo a sentire poco rispetto a quando avevo vent’anni. Ogni mamma è una macchina, io direi che ogni donna è una macchina”.

Credere nella luce delle idee, ha aggiunto Giorgia è “un credere nella capacità dell’umanità di essere buona, di essere sana e di essere salva. Forse questo è un tempo in cui ci vuole molta forza e molto coraggio per avere fiducia nell’altro, però la fiducia come la fede sono esercizi che si fanno nei momenti difficili. È anche un grande atto di volontà”. Ed in base a questa prospettiva, anche la fede diventa dunque “anche una scelta, è scegliere di vedere le cose notando che esiste anche una parte sana e salva e su quella bisogna fare leva e forza”, ha chiosato.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Autore

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *