Claudio Baglioni conduce Sanremo 2018

Sanremo 2018, le parole di Claudio Baglioni sui 20 Big scelti: ecco come sarà il suo Festival

Dopo l’annuncio dei 20 nomi dei Big che saliranno sul palcoscenico dell’Ariston in occasione della prossima e 68esima edizione del Festival di Sanremo 2018, il direttore artistico Claudio Baglioni ha tenuto nelle passate ore la sua prima conferenza stampa. Nella sala stampa di Villa Ormond ha così commentato le sue scelte, ironizzando in particolare su una presenza inaspettata tra i cantanti che torneranno in gara sul celebre palcoscenico, quella di Elio e le storie tese, i quali avevano annunciato la loro separazione già qualche tempo fa.

Sanremo 2018, il commento di Claudio Baglioni dopo la scelta dei Big

“Ho chiesto a Elio e le Storie Tese di chiudere la loro carriera a Sanremo. Spero che sia l’unica carriera che finisce all’Ariston… non vorrei fare la stessa fine”, ha commentato Claudio Baglioni al cospetto dei giornalisti, ironizzando sulla sua scelta. Proprio Elio e le Storie Tese saluteranno il loro pubblico il 19 dicembre con un concerto ad Assago, ma a quanto pare torneranno nuovamente insieme in occasione di Sanremo.

“Scegliere non è stato facile. Per niente. Come musicista, mi sarebbe piaciuto portare sul palco dell’Ariston tutti gli artisti che si sono proposti, ma questo, purtroppo, non è possibile”, ha aggiunto in modo diplomatico commentando così l’ardua decisione alla quale è stato chiamato a cimentarsi.

Ma come si è giunti ai 20 nomi finali dei Big? “Tra le 150 proposte arrivate abbiamo privilegiato quelle dei candidati che avessero un’identità artistica e un percorso professionale riconosciuti e riconoscibili come interpreti musicali. Il che, talvolta, ha voluto dire rinunciare a proposte altrettanto interessanti di personaggi di altre discipline del mondo dello spettacolo”, ha detto Baglioni.

Cosa caratterizzerà il suo Sanremo 2018? “Sarà un ‘evento musicale’ raccontato dalla televisione”, ha spiegato il direttore artistico della kermesse. La musica al centro è stato il principio che ha ispirato tutto, dall’eliminazione dell’eliminazione, alla maggiore durata dei brani e nessuna serata dedicata alle cover niente cover.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Autore

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *