Emma Marrone: un tweet scatena l’inferno e la gogna mediatica assale (ancora) l’artista e l’essere umano

Emma Marrone è finita tra le tendenze di Twitter. In molti si sono chiesti perché, ma il gioco mediatico al massacro ha fatto evidentemente gola e così, la cantautrice salentina è finita nel vortice delle cattiverie dei leoni da tastiera che, come ben noto, dietro uno schermo sono eroi che nemmeno i gladiatori dell’antica Roma. Tutto è cominciato con un tweet da parte di un fan e la risposta chiaramente ironica di Emma (se non ci vedete dell’ironia avete già dei terribili pregiudizi da mettere da parte). Successivamente, fan ed haters si sono scatenati ancora una volta e, tanto per cambiare, le cattiverie si sono sprecate.

Questo articolo sarà come sempre molto personale. Volevo perfino evitare di scriverlo, sarò sincera. Poi, quando dopo 24 ore mi ritrovo ancora Emma in TT su Twitter mi dico “Basta”, ed anche: “Voglio dire la mia”. Sarò di parte, questo non lo nego, ma essere da una parte non significa necessariamente non vedere gli errori anzi, significa valutare con occhi più lucidi e credetemi, l’ennesima gogna mediatica che le state regalando mi appare stupida, infantile, ridicola e maleducata.

Il giovane fan le ha twittato le seguenti parole: “Abbiamo bisogno del nuovo singolo perché l’album ne sta risentendo! Spero in “Adesso (Ti Voglio bene)” (taggando anche la sua manager Francesca Savini e la sua casa discografica, la Universal). Emma, per tutta risposta ha replicato: “caro Nicola prima finisci le medie e poi da grande farai il discografico! Il mio album sta benissimo!” (aggiungendo anche una emoticon chiaramente ironica). Da quel momento in rete si è scatenato l’inferno tanto che, la stessa Emma ore dopo ha dovuto precisare il suo punto di vista con un lungo stato su Instagram che potete leggere cliccando qui.

In tutta questa storia tra l’altro, il fan in questione pare non essersela neanche presa, dimostrando la maturità che invece altri sostenitori non hanno avuto. E’ vero, la maggior parte dei fan che seguono la sua carriera musicale sono degli adolescenti che (beati loro!), vivono molte emozioni in maniera amplificata e perfettamente conforme alla loro età. Ciò che però non mi risulta assolutamente conforme sono le accuse barbare, le offese gratuite ed i consigli da esperti guru. Un fan ha la capacità come nessun altro al mondo di portarti in paradiso esattamente come all’inferno solo perché, tra le altre cose, non comprende il tuo stato cosciente di essere umano.

Emma Marrone prima di essere una cantautrice, una musicista ed uno straordinario animale da palcoscenico, è un essere umano e come tale ha i suoi sacrosanti momento “no”, i suoi momenti “si” ed anche i momenti “forse”, che ci crediate o meno. Quello che vi sfugge è il rispetto e la mancanza di parzialità. Se ha cura di voi esattamente come se fosse la vostra vicina di casa, improvvisamente vi erogate il diritto di trattarla dispensando consigli da “santoni”, accuse e rimproveri che nemmeno vostra madre quando non rifate il letto di prima mattina.

Vivetevi questa passione nel miglior modo possibile, con bellezza e leggerezza, prendendo il buono che sa regalarvi la musica onesta fatta con il cuore. Imparate piuttosto da Emma, “rubatele” le intuizioni ed anche le intenzioni, come l’amore per la sacralità di un palcoscenico, qualunque esso sia. Ed imparate che: “Dentro è tutto acceso e fuori è buio”.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *