Torna L’Albero Azzurro con Dodò e tante sorprese; su DeA Junior A tutto Tino dal 15 settembre

L’Albero Azzurro ha caratterizzato un periodo felice anche della mia infanzia. Come dimenticare Dodò, l’uccellino a pois con la sua voce nasale, curioso e divoratore di avventure? Nato nel 1990 e cancellato di recente dai palinsesti, con il suo spostamento dalle reti generaliste Rai a quelle tematiche (e le copiose polemiche al seguito), Dodò sta per tornare più in forma che mai. Lo ha annunciato il settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni anticipando la messa in onda dei nuovi episodi su Rai Yo-Yo (canale 43 del Digitale Terrestre) a partire dalla fine dell’anno, quando a sorpresa tornerà non solo L’Albero Azzurro ma soprattutto Dodò affiancato dall’inseparabile Laura Carusino.

Ma a parlare del ritorno (o meglio ‘rilancio’) de L’Albero Azzurro in tv era stato qualche tempo fa anche il direttore di Rai Ragazzi Massimo Liofredi che, sul Corriere della Sera aveva annunciato: “Daremo un forte sviluppo a Dodò nelle nuove puntate che torneranno a essere prodotte questo autunno”. Oltre a Dodò, però, il programma per ragazzi avrà un nuovo protagonista, sempre un pupazzo, definito da Liofredi “un personaggio grandioso della nostra scuderia”.

Le sorprese a L’Albero Azzurro non finiscono qui, ed infatti il nuovo protagonista sarà Lallo il cavallo, progetto studiato dallo stesso direttore che ha a cuore la presenza dei pupazzi sul piccolo schermo: “Guardo alla tv del passato per interpretare quella del futuro: i pupazzi piacciono da sempre ai bambini, entrano nei loro cuori. Fosse per me farei tornare in Rai anche Topo Gigio, è uno dei miei sogni”.

A proposito di pupazzi, sembra proprio che la nuova tv dei più piccoli abbia voluto in qualche modo dare uno sguardo al passato e, oltre a L’Albero Azzurro a Dodò ed al suo nuovo amico, dal prossimo 15 settembre prenderà il via su DeA Junior (Sky, 623) alle ore 20:00 dal lunedì al venerdì A tutto Tino, uno show che vedrà alla conduzione proprio due pupazzi, Ciuffetto e Tino, dopo averli visti al fianco di Cristina D’Avena e tata Adriana. A spiegare il nuovo show a base di pupazzi ci ha pensato Massimo Bruno, direttore dei canali tv De Agostini Editore, che ha raccontato: “A differenza di tutti gli altri pupazzi della tv, il nostro Tino rappresenta un bambino del 2014: gioca e usa l’iPad con grande naturalezza”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *