Fabrizio Corona, arriva la grazia? I Vip concordano con Marco Travaglio, da Fiorello ad Antonella Clerici

L’inizio del mese di agosto ha riacceso i riflettori su Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi nel carcere milanese di massima sicurezza di Opera dove dovrà scontare un cumulo di condanne pari a 13 anni e 8 mesi poi ridotte a 9 anni. L’idea che Fabrizio Corona debba letteralmente marcire in galera, trattato come il peggiore dei boss mafiosi a Marco Travaglio non va affatto giù. Ecco perché lo scorso 1 agosto ha pubblicato su Il Fatto Quotidiano un articolo titolato “E ora graziate Corona” che ha subito registrato un fortissimo consenso sui social, con decine di migliaia di condivisioni ed oltre 1600 commenti.

“Ora che le telefonate di un premier alla Questura di Milano per far rilasciare una minorenne fermata per furto non sono più reato, una domanda sorge spontanea: che ci fa Fabrizio Corona nel carcere milanese di massima sicurezza di Opera per scontarvi un cumulo di condanne a 13 anni e 8 mesi, poi ridotte con la continuazione a 9 anni?”: con questa domanda – condivisa finora da molti italiani – Marco Travaglio inizia il suo articolo, prima di fare un appello, chiedendo una grazia “almeno parziale, che rimuova il macigno dei 5 anni “ostativi”, sarebbe il minimo di “umanità” per ridare speranza a un ragazzo che ne ha combinate di tutti i colori, ma senza mai far male a nessuno. Se non a se stesso”.

L’appello di Marco Travaglio ha visto anche la partecipazione di alcuni Vip come Fiorello e Antonella Clerici che proprio tramite il social Twitter hanno fatto sentire la loro voce. Fiorello ha commentato con un convinto “Per me è si!” in riferimento alla grazia a Fabrizio Corona. Anche Filippo Facci ha espresso il suo parere cinguettando: “Succede che Marco Travaglio abbia ragione dalla prima all’ultima riga”, mentre Antonella Clerici, più silenziosa, si è limitata a ritwittare lo stesso articolo di Travaglio.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *