Rita Dalla Chiesa: “Tutta colpa dei giovani. Farei l’autrice per Antonella Clerici e Cristina Parodi”

Rita Dalla Chiesa se la prende con i giovani, ma perché? “Tutta colpa dei giovani” afferma tra le pagine di Stop. Uno sfogo che non lascia molto spazio all’immaginazione, forte ma comprensibile. Dopo un ventennio passato in Mediaset l’anno scorso ha lasciato sia l’azienda che Forum cadendo “tra le braccia” di Urbano Cairo che pare averla “corteggiata” molto ed ha firmato con La7 per un nuovo programma mai decollato che sembrava già partito molto male fin dalle prime scelte.

Tra le pagine di Stop ha quindi esclamato: “Restare senza un programma è uno effetto strano, molto strano davvero. Credo, infatti, di non avere la necessità di dimostrare niente a nessuno. Ho dalla mia parte trent’anni di grandi ascolti, di trasmissioni più che dignitose e un pubblico che non mi ha mai voluto abbandonare. Invece vengono preferite persone nuove ma che non possono offrire alcun tipo di garanzia in termini di sicurezza e soprattutto serietà professionale”.

Ma lo sfogo prosegue: “Fintanto che i giovani, che spesso provengono da ambienti diversi rispetto a quello televisivo, non dimostreranno di saper fare i nostri stessi numeri allora io preferisco restare a guardare”. E per quanto riguarda Cairo e La7 invece “Io non ho avuto la possibilità neppure di andare in onda un minuto lì e ho subìto una grossa ingiustizia. L’editore avrebbe voluto una trasmissione tipo Forum, io invece un talk show, un programma d’intrattenimento nuovo per la fascia pomeridiana. La mia etica professionale, ma anche ragioni affettive, non mi permetteva di fare programmi fotocopia. E così non se n’è fatto più nulla”.

In ultimo, parole di stima per Antonella Clerici e Cristina Parodi con le quali lavorerebbe anche come autrice:

Sono molto felice per Antonella Clerici che sarà ancora protagonista e che è una mia carissima amica. Anni fa anche lei fu allontanata da La prova del cuoco e io nel mio piccolo mi sono battuta per lei. Se avessi dovuto guardare solo agli ascolti avrei dovuto preferire che rimanesse Elisa Isoardi contro Forum ma io volevo battermi con lei che è un osso duro. Antonella è giustamente amatissima dal pubblico, è una grandissima professionista e una donna straordinaria. Se mi chiamasse a lavorare con lei, anche come autrice, andrei di corsa, così come se lo facesse Cristina Parodi a La vita in diretta. Hanno fatto entrambe il mio stesso cammino e mi riconosco molto in loro e le sento vicine.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *