L’omicidio di Yara Gambirasio diventa una miniserie per la tv: ecco le anticipazioni di Pietro Valsecchi

Il caso di Yara Gambirasio è tornato con insistenza al centro dell’attenzione mediatica in seguito all’arresto del suo assassino, l’uomo di 44 anni incastrato dal suo stesso DNA grazie al quale il caso è stato definito ‘chiuso’ dopo quasi quattro anni. A distanza di pochi giorni dalla notizia che ha fatto esultare Polizia e Carabinieri ma non i genitori della piccola, chiusi nel loro silenzio e nella loro discrezione, c’è già chi ha pensato bene di sfruttare l’onda mediatica e mettersi al lavoro per una miniserie per la tv, definita già come una produzione “evento del prossimo anno televisivo”.

Produttore della miniserie sulla piccola Yara Gambirasio è Pietro Valsecchi per la Teodue Film, il quale ha già annunciato all’Ansa l’arrivo sul piccolo schermo di una miniserie in due puntate incentrata sull’omicidio di Yara Gambirasio, dichiarando in merito: “L’individuazione del colpevole era l’ultimo fondamentale tassello che mancava ad una vicenda sulla quale stavamo da tempo raccogliendo documentazione e materiali”.

La regia della miniserie su Yara Gambirasio è stata affidata ad Alexis Sweet, lo stesso de Il Tredicesimo Apostolo, celebre serie sul paranormale con Claudia Pandolfi e Claudio Gioè. Sempre all’Ansa il produttore Valsecchi ha dichiarato: “E’ un caso che ha appassionato l’opinione pubblica e che rappresenta una grande affermazione delle capacità investigative delle nostre forze dell’ordine”.

Protagonista dell’imminente miniserie su Yara Gambirasio sarà un capitando dei Carabinieri impegnato in un caso che grazie alla tenacia ed alle ultime tecnologie impiegate nell’indagine, giungerà alla sua risoluzione. “Un ruolo molto importante sul quale stiamo cercando un attore di grande prestigio”, ha anticipato Valsecchi.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *