Chi l’ha visto?, anticipazioni puntata 18 giugno: Yara Gambirasio, Ginevra Hollander, Mario Biondo, Orlandi

Questa sera Chi l’ha visto?, la trasmissione in onda su RaiTre dalle ore 21:05 circa e condotta da Federica Sciarelli, ci regalerà un nuovo appuntamento ricco di casi, a partire dal giallo di Yara Gambirasio, la giovane tredicenne della provincia di Bergamo, in seguito all’arresto dell’uomo, il 44enne di Mapello, ritenuto il responsabile della sua uccisione. Chi l’ha visto? al caso di Yara aveva dedicato anche una puntata speciale lo scorso lunedì, dopo poche ore dal fermo di Massimo Giuseppe Bossetti, il mostro di Brembate. Ma quali sono gli argomenti della serata?

Nel corso della nuova puntata di Chi l’ha visto?, oltre al caso di Yara Gambirasio – al quale sarà presto dedicata anche una mini fiction prodotta da Valsecchi – la padrona di casa si interrogherà anche sul caso di Federica Giacomini, alias Ginevra Hollander, la sexystar scomparsa a febbraio scorso. Potrebbero essere in una cassa rimasta in fondo al lago di Garda i resti della donna 44enne di Desenzano; lo riveleranno solo i risultati al termine delle operazioni di recupero.

Chi l’ha visto?, nella puntata di stasera si concentrerà anche sul caso di Mario Biondo: lo scorso venerdì è stata interrogata dagli inquirenti italiani a Madrid Raquel Sanchez Silva, la conduttrice televisiva spagnola vedova del cameraman palermitano trovato senza vita nel suo appartamento. Oltre alla donna sono stati interrogati anche la donna delle pulizie ed i vicini di casa della coppia. La perizia italiana sul corpo dell’uomo, depositata, confermerebbe i risultati di quella spagnola.

Infine la trasmissione di RaiTre si occuperà del caso Orlandi: il pentito Vincenzo Calcara ha chiesto di parlare con Papa Francesco per rivelare segreti importanti riguardanti anche la scomparsa di Emanuela.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *