Verdiana da Amici 12 al nuovo album “Nel centro del caos”: il pop che sposa il soul, il jazz e il cantautorato

E’ passato quasi un anno dalla fine del serale di Amici 12, l’edizione del talent show di Canale 5 condotta da Maria De Filippi e vinta da Moreno (nuovo direttore artistico della Squadra Bianca quasi ufficialmente) e che ha visto posizionarsi al quarto posto la talentuosa Verdiana. Oggi Verdiana è cresciuta e, a partire dal prossimo 25 marzo la ritroveremo nuovamente al centro delle scene musicali in vista del nuovo album dal titolo Nel centro del caos. Nel frattempo, Verdiana si è confessata a TgCom24 in occasione di un’intensa intervista nel corso della quale la giovane cantautrice si è raccontata a 360 gradi.

La ragazza ha ammesso di aver messo “in stand by” la vera Verdiana nel corso dell’esperienza televisiva ad Amici. Ma qual è la vera Verdiana? “Quella che progetta, scrive, pensa mille cose e non riesce a metterle in pratica ovviamente tutte. Quella che suona con la sua band, ha bisogno e voglia di suonare live su un palco per far rifornimento di energia!”, ha dichiarato la giovane cantante.

Verdiana ha poi commentato e anticipato ciò che sarà il suo nuovo lavoro discografico: “In questo disco mi sono portata dentro la mia famiglia musicale di sempre con la quale ho condiviso pedane di compensato, marciapiedi e piazze poco affollate. Sono ritornata al nucleo, ho scritto alcuni brani, ho avuto la fortuna di collaborare con autori di primo piano che mi hanno regalato anche il loro punto di vista sulla musica attraverso le loro canzoni”.

“Abbiamo suonato in presa diretta la maggior parte delle cose e aggiunto in un secondo momento alcune sovraincisioni. E’ un disco che raccoglie le mie diverse influenze musicali e i tre bidoncini famosi da cui ho attinto in questi anni: il pop che sposa le influenze del soul del jazz e del cantautorato”, ha aggiunto.

Sul piano privato, Verdiana ha poi raccontato le sue priorità attuali: “Al momento la mia priorità è riuscire in qualche modo a portare avanti le cose che per tanto tempo ho immaginato e progettato, ma non vedo così lontana la maternità penso che sia un passo fondamentale che ti cambia la vita è un passo da fare con coscienza. Il matrimonio non lo vivo come una cosa di prima necessità”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *