Barbara d’Urso e il successo: “In questa stagione non c’è partita con la Vita in diretta”

Barbara d’Urso continua a racimolare un successo dietro l’altro. Ogni lunedì pomeriggio, come ormai da tradizione, nel corso della trasmissione quotidiana in onda dal lunedì al venerdì, la conduttrice Mediaset non può fare a meno di ringraziare i tanti telespettatori che il giorno prima hanno seguito la lunga diretta di Domenica Live. Intervistata ieri dal quotidiano Il Giornale, Barbara non ha potuto non esultare di fronte agli ottimi risultati di domenica scorsa: “Domenica Live ha fatto anche il 20 per cento, ed è record assoluto della domenica degli ultimi anni”, ha commentato la d’Urso.

Ma anche Pomeriggio Cinque viaggia egregiamente con picchi del 25% di share, grazie anche alla soap opera Il Segreto che precede il programma pomeridiano e che chiaramente fa da fortunato traino. Di fronte a risultati di tale portata, Barbara d’Urso ha commentato a Il Giornale: “Il bilancio è molto positivo e mi rende felicissima. L’anno scorso la Vita in diretta spesso mi batteva, ma in questa stagione non c’è partita”. Ma dove sta il segreto del successo delle sue trasmissioni?

“Sono fortunata, perché da anni ho uno zoccolo duro di spettatrici, anche nelle ultime settimane mi hanno regalato picchi che sfiorano i quattro milioni di telespettatori. Per me questo è motivo di immenso orgoglio. La chiamo sempre la mia speciale carezza sul cuore. C’è poi la mia firma personale: io non amo i salotti per pochi, non voglio che chiunque parli troppo a lungo. La mia è una trasmissione veloce, ricca di storie”, ha commentato da conduttrice Mediaset.

Intanto, di recente ha fatto discutere l’arrivo a Mediaset di Daniele Toaff, direttamente nella squadra di Domenica Live. In merito Barbara ha voluto sottolineare: “Toaff ha portato compattezza, è un cavallo di razza, ma va anche detto che lui è entrato in una squadra forte, che già si muoveva a memoria e dove io faccio da leader empatico”.

Abbiamo parlato precedentemente del fortunato traino rappresentato, per quanto riguarda Pomeriggio Cinque, da Il Segreto. Ovviamente la sua collocazione in palinsesto non è passata di certo inosservata: “Certo, il traino è forte e importante come per tutti gli altri programmi. La tv del pomeriggio vive di flussi, ma il mio programma mantiene la curva di ascolti al 23-24 per cento, anche dopo le tante interruzioni pubblicitarie che per fortuna sono ricchissime di spot. Questo è evidente: le curve parlano da sole”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *