Junior MasterChef Italia, al via da stasera su Sky Uno con Bruno Barbieri, Lidia Bastianich e Alessandro Borghese

Dopo la fine della passata terza edizione di MasterChef, il celebre programma culinario andato in onda su Sky Uno HD, sullo stesso canale, da questa sera andrà in onda per la prima volta sul piccolo schermo italiano la versione Junior del programma, a partire dalle ore 21:10 circa. Junior MasterChef Italia vedrà protagonisti 14 giovani aspiranti chef di età compresa tra gli 8 ed i 13 anni che si cimenteranno dietro ai fornelli al pari della versione classica del programma.

Esattamente come in MasterChef, Junior MasterChef Italia vedrà le prime due puntate dedicate alle selezioni: ad accedere saranno solo 40 dei 3000 aspiranti cuochi che hanno preso parte ai casting. A scovare i 14 piccoli talenti della cucina italiana saranno in questa prima versione Bruno Barbieri, Lidia Bastianich e Alessandro Borghese. Proprio loro consegneranno ai più validi il grembiule ufficiale che permetterà di accedere nella cucina di Junior MasterChef Italia.

Ma cosa vedremo in queste prime fasi delle selezioni? I 40 piccoli aspiranti concorrenti saranno suddivisi in 4 gruppi; a ciascuno sarà assegnata una prova particolare. Nello specifico, i primi dieci dovranno preparare la pasta fresca, i secondi un dessert, i terzi un piatto tipico della loro tradizione culinaria, mentre gli ultimi dieci ragazzi dovranno cucinare un piatto a base di pesce.

A condurre la prima edizione italiana di Junior MasterChef saranno i tre giudici sopra citati, conosciamoli meglio: la stella della cucina italiana in America Lidia Bastianich, vincitrice lo scorso anno dell’Emmy Award come Outstanding Culinary Host e autrice di numerosi best-sellers; l’eclettico Alessandro Borghese, chef con 20 anni di esperienza e tra i volti più amati della televisione, e il pluristellato chef emiliano Bruno Barbieri, già giudice di MasterChef Italia.

Tante le sfide alle quali si sottoporranno i piccoli concorrenti, ovviamente pensate a misura di bambino e con uno spirito meno severo rispetto all’edizione Senior, dalla quale quella Junior ha preso in prestito le varie prove: la Mystery Box, l’Invention Test e il temuto “Pressure” e le prove in esterna. Non mancheranno poi gli ospiti che verranno nella cucina di Junior MasterChef per giudicare le abilità dei piccoli aspiranti chef, ma anche per far conoscere loro nuovi ingredienti e qualche “segreto” dell’arte culinaria, come Pietro Leemann, maestro indiscusso della cucina vegetariana.

Per dare al meccanismo di eliminazione un impatto adeguato all’età dei concorrenti, al termine delle prove non ci saranno i classici “migliori” e “peggiori” ma l’uscita dalla MasterClass avverrà sempre in coppia in un contesto di incoraggiamento da parte di tutta la giuria. Inoltre, a tutti i concorrenti verrà assegnato uno speciale attestato di partecipazione. Per il vincitore, infine, oltre al prestigioso titolo di primo Junior MasterChef d’Italia, anche una borsa di studio da 15 mila euro, offerta da Banca Sistema  e un viaggio per tutta la famiglia a Disneyland Paris.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *