La Grande Bellezza, la delusione di Sabrina Ferilli: “Non siamo un Paese di squadre, è demoralizzante”

Ieri sera è andato in onda su Canale 5 il film vincitore del Premio Oscar come miglior film straniero, La Grande Bellezza, diretto da Paolo Sorrentino con Toni Servillo, Carlo Verdone, Giorgio Pasotti e, grande assente ad Hollywood Sabrina Ferilli che, tra le pagine di Chi in edicola questa settimana ha voluto raccontare qualche particolare in più: “Sono in tournée con lo spettacolo ‘Signori… Le patè de la maison’, i tempi tecnici per volare lì non c’erano”.

L’attrice ha poi sdrammatizzato: “Comunque, ora se faccio un film in aria di Oscar, mi fermo, mi cristallizzo per un anno”. La Ferilli si dice quindi dispiaciuta ma non delusa: “Mi spiace non aver sfilato sul red carpet, per quanto una possa essere ottimista, dubito che la cosa possa verificarsi nuovamente e, soprattutto, in tempi brevi a me, Sabrina Ferilli”. Quello che viene contestato d’attrice in sintesi è l’individualità: “Questo è un Paese di talenti, non di squadre”.

Non sappiamo ottimizzare” ha affermato l’attrice, per poi aggiungere: “Se si vede nella prospettiva degli eventi, La Grande Bellezza non l’hanno amplificato, l’hanno detonato. Ed è un evento unico: erano 15 anni che non vincevamo un Oscar, è demoralizzante. La salita è un passo alla volta e io ho ancora anni davanti. A Hollywood, prima o poi ci vado. Dovesse pure essere per il remake di ‘A spasso con Daisy’”.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *