Sanremo 2015: Fiorello conduttore? “Non è nelle mie corde, non è divertente. Potrei fare l’ospite”

La 64esima edizione del Festival di Sanremo 2014 condotto da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto ha da poco chiuso i battenti, ma già si pensa alla prossima edizione e, proprio l’ormai ex padrone di casa e conduttore del talk show di RaiTre, Fazio, ha lanciato su Twitter alcune ipotesi: “L’idea giusta per #sanremo2015: Fiorello + Fiorello. Un cognome solo per una grande coppia”. Fazio, dunque, ha pensato subito allo showman Rosario in coppia con il fratello, l’attore di successo Beppe per il prossimo Sanremo.

A rispondere subito all’invito sempre via social, a colpi di cinguettii, è intervenuto lo stesso Rosario che ha così commentato: “Caro @fabfazio in due il tiro a segno verrebbe meglio in due non sbaglierebbero mai #grazie della stima …… #graziedellastima”. Di contro, Fazio ha ribadito come tale ipotesi sia già in ballo da un anno: “Come sai lo dico da un anno. Tuo fratello può confermare. Un abbraccio!!”.

A distanza di poche ore, Fiorello ha voluto subito chiarire l’ultima indiscrezione che lo vedrebbe insieme al fratello Beppe al timone di Sanremo 2015, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, rispondendo con un “no” secco all’invito di Fazio: “Ovviamente la risposta è no. Non è nelle mie corde. E poi Sanremo è preso troppo seriamente. Ci si fa entrare perfino la politica”. Il vero motivo del suo rifiuto, è spiegato dallo stesso showman: “Il fatto è che non è il mio mestiere. Alla terza volta che dico “Signore e signori ecco a voi…”, mi sono già rotto”.

Poi, su Corriere Rosario si è congratulato con lo stesso Fazio per il modo in cui ha gestito per la seconda volta consecutiva il festival della Canzone italiana, commentando: “Assolutamente non posso sostenere quella pressione. Fazio che è una persona a modo, la terza sera ha detto “Mi avete rotto le palle” , figuriamoci. Fazio al mio confronto è il Dalai Lama, io con il mio carattere fumantino, non ce la potrei proprio fare. Fazio ha fatto un ottimo Festival. Andrebbe benissimo se lo rifacesse anche l’anno prossimo”.

Quindi, non vedremo mai Fiorello sul palcoscenico dell’Ariston? Rosario non chiude definitivamente le porte, ma specifica: “Potrei fare l’ospite: mezz’ora a far ridere. Ma condurre proprio no, mai. Ma scusi: a maggio compio 54 anni, perché devo passare cinque giorni di inferno? Se fosse divertente ok, ma non è divertente”.

Giancarlo Leone, direttore di RaiUno, dovrà quindi mettersi l’anima in pace, nonostante i ringraziamenti di Fiorello per l’enorme dimostrazione di stima.

Carlo Conti, dunque, continua ad essere al momento il principale candidato alla conduzione del prossimo Festival di Sanremo.

Seguici e condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *