Il Meglio d’Italia, da stasera la prima puntata su RaiUno con Enrico Brignano: Giorgia e Rocco Hunt tra gli ospiti

A partire da questa sera, venerdì 28 febbraio, prende il via su RaiUno il nuovo show condotto da Enrico Brignano dal titolo Il Meglio d’Italia, in onda dalle ore 21:10 circa. Quattro le puntate in programma d’intrattenimento che vedrà, nella sua prima puntata vari ospiti tra cui Il Volo, Alberto Angela, Giorgia,  il vincitore di Sanremo Giovani Rocco Hunt e Pippo Baudo. La trasmissione andrà in scena in una sorta di magazzino-deposito di un ipotetico museo nel quale il padrone di casa si muoverà tra preziosi reperti d’arte e casse con i loro misteriosi contenuti, metafora dei tanti tesori italiani sparsi sul nostro territorio.

Brignano regalerà una prima serata ricca di canzoni, monologhi e gag, nel quale sarà spesso accompagnato dai suoi ospiti e racconterà la sua Italia con la consueta ironia che lo contraddistingue, rimarcando però sempre l’orgoglio di essere italiani e vivere nel nostro Paese, nonostante le mille difficoltà. Ad accompagnarlo in questo viaggio per quattro prime serate, sarà Liz Solari, attrice argentina, alla quale Brignano spiegherà l’italianità nelle sue varie accezioni.

Ad arricchire Il Meglio d’Italia, ci penserà un’orchestra composta da 23 musicisti, diretti dal Maestro Federico Capranica, che accompagnerà il corpo di ballo di 12 ballerini, con coreografie di Bill Goodson. Lo stesso Brignano, alla vigilia della prima puntata ha cercato di spiegare in cosa consisteranno queste quattro puntate che lo vedranno protagonista nella prima serata del venerdì di RaiUno.

“Definire il meglio di qualsiasi cosa è sempre stato un arduo cimento. Figurarsi se l’argomento che si prende in considerazione è l’Italia, di questi tempi poi… Cercare il meglio del nostro Paese potrebbe essere di buon auspicio, se non altro perché si finirebbe per riconoscerne il peggio, e conoscere il nemico è sempre stata l’arma migliore per sconfiggerlo”, ha commentato il padrone di casa.

“Uno spettacolo televisivo non abbatte certamente il debito pubblico, ma aumenta il credito morale, non risolve tutti i nostri problemi, ma può sicuramente aiutare a ricordare, con allegria, quali sono le nostre eccellenze, le nostre risorse, il nostro genio, la nostra inarrivabile vitalità” ha spiegato ancora Brignano.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *