Sanremo 2014, conferenza stampa 19 febbraio: focus sul tentato suicidio in diretta

Puntuale alle ore 12:00, ha preso il via la conferenza stampa del Festival di Sanremo, in attesa della seconda puntata della kermesse musicale condotta da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. La diretta è stata trasmessa dal Roof del Teatro Ariston e si è aperta con una nota di Luigi Gubitosi che ha parlato di vera aggressione da parte di Beppe Grillo. La parola è quindi passata alla lettura dei dati di ascolto della prima puntata del Festival che ha fatto registrare il picco di ascolto alle ore 21:26, in concomitanza con il monologo di Luciana Littizzetto con 16.048.000 spettatori, mentre il picco di share del 55.36% si è registrato con Yusuf Cat Stevens alle ore 23:58.

Grande soddisfazione in merito agli ascolti ottenuti da parte del direttore della prima rete Rai, Giancarlo Leone che ha ricordato l’ottimo risultato realizzato da Pif e del portale Rai con i suoi 9 milioni di pagine visitate. Accenno al tentato suicidio dei due lavoratori che ha portato ad un ritardo nell’inizio della gara. “Quei 20 minuti inziali hanno avuto due conseguenze: una cardiaca, la seconda sugli ascolti. Il lungo prologo ha inquietato non solo noi ma anche il pubblico da casa. Mi spiace perché ha sconvolto la scaletta: è partita dopo la gara, i blocchi pubblicitari sono stati spostati, ma questa sera ricominciamo in modo regolare e vorrei che la prima canzone fosse alle ore 21:00”, ha commentato in merito Fabio Fazio.

Fazio ha poi sottolineato il grande orgoglio per l’ospitata iniziale di Ligabue: “Sono molto felice”. Grande emozione anche per Cat Stevens. “Luciana è stata un gigante come sempre”, ha commentato ancora Fazio, prima di ricordare “la straordinaria Raffaella Carrà, in merito alla quale la Littizzetto ha ammesso di non aver provato prima e di aver dimostrato grande generosità sul palco.

La parola è passata ai giornalisti; Marco Molendini ha chiesto lumi sui lavoratori che hanno tentato il suicidio e su come siano riusciti ad introdursi nel teatro. Leone ha spiegato che, si è trattato di tre uomini e una donna, quest’ultima però, è stata soccorsa a causa di un finto malore e questo ha permesso agli altri di introdursi in galleria. Si tratta di Antonio Sollazzo, Marino Marzicano e Salvatore Ferrigno, giunti ieri mattina in auto, hanno acquistato sempre ieri due biglietti al botteghino al costo di circa 100 euro a biglietto, come riferito in Questura. Gli uomini, con precedenti, sono stati denunciati per violenza privata.

I due operai non andranno ospiti in trasmissioni Rai, come La vita in diretta: “Chi si espone protestando al Festival di Sanremo, non può avere un altro proscenio mediatico altrimenti la cosa da dramma diventerebbe farsa”, ha aggiunto Leone.

Pagnoncelli ha dato spazio poi ai giudizi del televoto, che sono andati a coincidere con quelli della sala stampa, ad eccezione delle canzoni di Raphael Gualazzi e Cristiano De André. Tranne che per i Perturbazione, ha sempre prevalso la seconda canzone.

Rispondendo al giornalista di TgCom24, Fazio ha spiegato l’annunciata ospitata di Marco Mengoni in programma per venerdì: “Farà un omaggio anche lui”, ma non è chiaro se l’omaggio sarà a Tenco o meno in quanto Fazio ha risposto in modo molto vago in merito. Fabio ha poi anticipato che questa sera non canterà con Baglioni: “Ieri ho cantato troppo”.

Luciana Littizzetto ha ammesso la grande fatica nel lavorare in un momento molto complicato rispetto allo scorso anno. Questa la percezione avuta ieri sera: “Lo spettacolo in sé è stato scombinato ed anche l’equilibrio e la bellezza ha avuto uno scossone”. Lo squilibrio è stato confermato anche da Fabio Fazio che ha parlato di “clima ansiogeno” della serata.

Piccola parentesi anche sul dialogo avvenuto tra Fazio e Beppe Grillo: “Lui mi ha detto sorridendo ‘Adesso vedrai quello che ti faccio io’. Gli ho risposto ‘Ormai ti hanno superato. Non te lo dico in diretta, se no diventa Ballarò'”. “Come direttore di rete auspicavo che Grillo non interrompesse lo spettacolo”, ha ancora commentato Leone in merito.

Leone ha poi chiarito anche la questione legata agli investimenti pubblicitari in occasione di Sanremo: “Il costo della convezione è calato negli anni, c’è stata anche la riduzione dei costi Rai per il Festival”. E sulla pubblicità: “Il ricavo di 20 milioni e 200 mila euro non è lordo, come scritto da Repubblica.it, ma il dato è netto”.

La parola è passata anche a Pif, che ha spiegato come saranno le prossime puntate del Prefestival: “La puntata di oggi sarà particolarmente vispa, pimpante ma non dissacrante”.

Fazio ha poi anticipato il commento relativo agli ascolti per questa seconda serata del Festival: “Faremo 6 punti in meno perché ci sono le partite ed il Milan in chiaro”. In merito alla scaletta della seconda serata, Leone ha svelato l’ordine di uscita degli ospiti musicali, ovvero Baglioni e Rufus, mentre l’ordine di uscita di Santamaria e Valeri, non è stato ancora deciso.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *