Festival di Sanremo 2014, i Testi: Ron con “Un abbraccio unico” e “Sing in the rain”

Ron calcherà il palcoscenico dell’Ariston per la sesta volta dall’inizio della sua carriera musicale, in occasione della 64esima edizione del Festival di Sanremo, ma nonostante questo non nasconde ugualmente la forte emozione per questo importante traguardo. “Su quel palco succede qualcosa di particolare che nessuno al mondo può descrivere. Una volta ho avuto addirittura la sensazione che si muovesse sotto i miei piedi”, ha commentato in un’intervista al settimanale Tv, Sorrisi e Canzoni.

Due saranno i pezzi che porterà a Sanremo 2014, molto diversi tra loro: Un abbraccio unico e Sing in the rain. Il primo brano darà anche il nome al suo nuovo disco in uscita. Si tratta di una canzone “intensa e incalzante, con un grande lavoro di tamburi in sottofondo”. Il testo è semplice e parla dell’abbraccio di un grande amore e quello tra i popoli. Il secondo è invece un brano “molto ritmico, dal testo leggero ma tutt’altro che banale”, ha commentato il cantante.

La sua prima volta all’Ariston è avvenuta ben 44 anni fa, quando aveva 16 anni, in coppia con Nada: “Ancora oggi, che di anni ne ho 60, questo palco per me è la più importante vetrina per proporre nuova musica”, ha aggiunto Ron al settimanale diretto da Aldo Vitali.

A seguire, i testi delle due canzoni che porterà al Festival di Sanremo 2014.

UN ABBRACCIO UNICO

So che prima o poi le cose cambiano
E troveremo il modo per uscire
Ci abitueremo presto a un’altra situazione
Si sa, è normale
Ma quello che noi non sapremo mai spiegare
È il nostro inarrestabile vagare
Quel cercare quel qualcuno che diventi il senso
Di questo bisogno d’amore… amore
Quell’abbraccio unico
Che vuol dire tutto
Quello sguardo complice
Che non trova mai le parole
Amare è poi un bisogno così naturale
Ma tante volte ci facciamo male
Noi che siamo così complicati e stupidi
Davanti all’amore
Quell’abbraccio unico
Che vuol dire tutto
Quello sguardo complice
Che non trova mai le parole
Lunga notte aiutami
A capire un po’
Questo inarrestabile
Bisogno d’amore che ho
Lunga notte aiutami
A capire un po’
Questo inarrestabile
Bisogno d’amore…
Ma quello che noi non sapremo mai spiegare
È il nostro inarrestabile vagare
Noi che siamo così complicati

SING IN THE RAIN

Distratto
Sempre il solito
Comunemente insolito
Protagonista del mio circo
Trapezista, leone, domatore
Quanto costa
Tornare indietro non lo so
Anche se, sto bene come sto
Malinconico… e un po’ comico
Dentro me
C’è un cane che canta per me
«Sing in the rain»
Sta piovendo
Stai cantando
Conto i passi che abbiam fatto
Palazzi vuoti accanto
Sogni in affitto
Come te, come me,
Lo so che non ce n’è
Quante voci stiamo ascoltando
Riusciremo a salvare il mondo
Così resto su
Dritto e guardo in su
Limpido
Come il cielo nella notte che si illumina di blu
E ci sei tu…
«Sing in the rain»
Ed il treno va, non si fermerà
Ci sarà
Sempre qualcuno che ci tradirà
Fuori piove già…
«Sing in the rain»
«Sing in the rain»
«Sing in the rain»

Fonte | Tv Sorrisi e Canzoni

>>TUTTI I TESTI DI SANREMO 2014<<

Seguici e condividi!

Vincenzo Faraone Author

Amante dello sport, mi piace guardarlo e scriverne. Amo il calcio e la F1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *