Sanremo 2014, Giusy Ferreri: “X Factor è il talent più bello, per gli altri non ho mai simpatizzato”

Giusy Ferreri è tornata ed è molto più rock. Capelli rasati da un lato, pronta per partecipare alla 64esima edizione del Festival di Sanremo (clicca qui per leggere le ultime dichiarazioni riguardo le due canzoni in gara). Cosa ha fatto la cantante in questi due anni? “Non mi sono fatta vedere per scelta, ho vissuto troppo in fretta l’inizio della mia carriera e volevo staccare per cercare spunti creativi e rivedere le cose secondo sfumature differenti” ha spiegato tra le pagine di Chi in edicola con il nuovo numero questa settimana.

Giusy ha successivamente raccontato di aver lavorato con Linda Perry e Yoad Nevo, produttore israeliano e di essere andata a Londra e Los Angeles. Per quanto riguarda i talent show, la Ferreri afferma di apprezzare solo X Factor: “Per gli altri non ho mai simpatizzato”. A Sanremo porterà due canzoni d’amore scritte da Roberto Casalino, Ti porto a cena con me e L’amore possiede il bene. La prima con atmosfere molto intime, la seconda invece più energica.

Tornando ad X Factor però, Giusy esprime di non aver apprezzato la scelta dello scorso anno di far andare direttamente Chiara Galiazzo a Sanremo dopo la vittoria: “Il passaggio diretto è eccessivo, dal mio punto di vista non era una sua esigenza. Artisti di talento come lei andrebbero protetti, fatti crescere con i tempi giusti”. Nel 2009, dopo la pubblicazione dell’album di cover e la scelta da parte di Rudy Zerbi di lasciare la Sony, Giusy affermò: “Meno male” e, in questa intervista su Chi, ha spiegato meglio il suo punto di vista.

“Decisero di farmi pubblicare un album di cover, non ero contenta. Zerbi aveva quel ruolo, ho indirizzato la mia critica a lui. Sicuramente ho sbagliato a esprimermi in quel modo, a fare il suo nome”. Inoltre, in questa intervista emerge il forte carattere della cantante, dalla questione legale legata a Non ti scordar mai di me usata per una catena di supermercati: “Sto ancora cercando di capire come è accaduto”, alle cose che non le piacciono, dai fiori regalati alle portiere delle auto aperte per galanteria.

“Queste cose non le apprezzo”, ha affermato Giusy, per poi aggiungere: “Mi inca*zo se mi mandano i fiori, trovo siano carinerie di contorno, la mia personalità non ha bisogno di questo”.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *