Amici 13: le telecamere fanno irruzione di notte nel residence

Nella nuova puntata di Amici 13, andata in onda oggi come sempre nella fascia pomeridiana di Real Time, Luca Zanforlin ha chiamato a rapporto i ragazzi della Scuola televisiva, riunendoli tutti nella sala numero 4, esordendo: “Avete la coscienza pulita, a posto?” e, dopo aver ricevuto la conferma degli allievi, i ragazzi riuniti, alla presenza di Zanforlin e dei professori, a quanto pare si sono nuovamente resi protagonisti di nuovi guai nel residence dove soggiornano, a distanza di pochi giorni dal nuovo provvedimento disciplinare.

Un rvm ci ha ricordato che, secondo il regolamento del residence, non è consentito fare rumore dopo le ore 23:00. Alle 23:47, tuttavia, le telecamere del programma hanno fatto irruzione, constatando che nella camera numero 408 gran parte dei ragazzi erano ancora tutti svegli. Ai ragazzi, inoltre, era stato chiesto di mantenere in ordine le camere, al contrario di quanto fatto vedere dalle telecamere di Amici. Ed ancora, alle 00:15 in una nuova stanza tutto sembra più in ordine della precedente, ma le ragazze sono ancora sveglie e manca Greta che però non è neppure nella camera di fronte.

Alle 00:35, nella camera 301 ancora tutti svegli e connessi a internet, fortunatamente per studiare. “Dopo quello che è successo solo una settimana fa, ci saremmo aspettati una condotta assolutamente esemplare da parte di tutti”, ha quindi commentato Rudy Zerbi dopo il video trasmesso. Giacomo è stato ripreso per essere andato in giro in albergo, di notte, in mutande: “Era la prima volta”, ha cercato di giustificarsi il ragazzo.

Ancora una volta Zerbi ha voluto sottolineare i benefici di cui godono loro tutti a differenza di molti altri ragazzi, tra cui la lavanderia. Per tale ragione, il prof di canto ha punito gli interessati invitando a lavarsi da soli la divisa concessa dalla Scuola

Seguici e condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *