Grande Fratello 13, anticipazioni e novità: 18 i concorrenti, niente bellone e diretta su Mediaset Premium

Cresce l’attesa in vista della tredicesima edizione del reality show Grande Fratello, in onda su Canale 5 e condotto da Alessia Marcuzzi dalla fine del mese di febbraio. A parlarne oggi sul quotidiano Repubblica, fornendoci nuovi dettagli in più sulla prossima edizione, dopo un anno di fermo, è stato il capo degli autori Andrea Palazzo. L’intento, è quello di dare una svolta decisiva al reality che con la sua dodicesima edizione vinta da Sabrina Mbarek ha registrato un evidente calo degli ascolti e storie poco convincenti, come ammise allora Paolo Bassetti, patron di Endemol.

A Repubblica, Palazzo ha invece rassicurato in merito al Grande Fratello 13: “Tornerà a fine febbraio e sarà più sobrio”. E così, all’insegna di questa promessa, apprendiamo che sarà ridotta a tre mesi la durata, a differenza dei precedenti sei mesi ed anche il numero dei concorrenti sarà ridotto a 18 contro i 34 dell’ultima edizione. “Meglio pochi ma buoni. Anzi, veri: avremo 18 ragazzi “pop”. Vengono da realtà popolari, sono legati al nostro tempo, neolaureati e precari, baristi e parrucchieri, cuochi e operai, trai 21 e i 34 anni”, ha spiegato Palazzo.

Il Grande Fratello 13, a detta del capo autore sarà lo specchio dell’Italia in crisi: “E’ finita l’epoca berlusconiana. Ci sono meno concorrenti che puntano sull’immagine, tanti invece quelli con personalità forti. Giovani che faticano a sbarcare il lunario e più che puntare al quarto d’ora di celebrità alla Andy Warhol mirano al concreto: i 250 mila euro del premio finale”.

Ed in merito al dubbio che il reality possa essere pilotato sin dai casting, Palazzo ha risposto: “A noi non serve pilotare il reality, ci conviene raccontare pezzi di realtà, frammenti di vita. Al GF servono storie da raccontare, non canovacci da recitare. Abbiamo girato per mesi, provinato 35mila ragazzi, ma davanti ad Alessia Marcuzzi arriveranno una trentina di concorrenti e, a fine serata, solo 18 entreranno nella casa”.

Addio anche ai belloni ed alle bellone di turno: “Non inseguiamo le bellone. Per l’audience i brutti simpatici possono funzionare più dei palestrati. Dietro la maschera ci dev’essere qualcosa. Il sesso? Solo tra le coperte, di notte, nella diretta Premium”.

Dopo il “no” (uno dei tanti) da parte di Mister Gay Italia Giovanni Licchello, Andrea Palazzo ha concluso: “Molti credono di essere stati presi dopo il provino, ma non è così: non basta essere Mister Gay per entrare nel GF. Nel fare casting cerchiamo un equilibrio tra uomini e donne, ma non in senso notarile. E un buon equilibrio tra concorrenti di Nord, Centro e Sud. Isole comprese”.

Ricordiamo che oltre alla diretta in prima serata su Canale 5, il Grande Fratello 13 andrà in onda anche su Mediaset Premium, rigorosamente live e nell’0ambito di varie finestre quotidiane su Italia 1.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *